Alex Rins

MotoGP, Alex Rins: “Iannone era più veloce di Mir”

Alex Rins punta al titolo di vicecampione del mondo. La vittoria di Austin non ha cambiato nulla rispetto a un anno fa. Tranne il compagno di squadra...

18 luglio 2019 - 11:17

A soli 23 anni e con due stagioni complete in MotoGP all’attivo, Alex Rins è primo pilota di una Suzuki impegnata nella più dura competizione GP. Una responsabilità importante che lo spagnolo assume con serenità. Nonostante le sue doppie cadute ad Assen e Sachsenring mentre era nel gruppo di testa, ha conquistato la sua legittimità prendendo la vittoria ad Austin. Una forza silenziosa quanto determinata…

Nella sua terza stagione in MotoGP, Álex Rins è il miglior pilota del campionato. È quarto nonostante due cadute consecutive e intende concludere questa stagione almeno come vice campione del mondo. Davanti alle due Ducati i cui piloti dovranno probabilmente rassegnarsi alla stessa ambizione, dietro l’intoccabile Marc Márquez. “Per me nulla è cambiato rispetto all’anno scorso. Sto cercando di migliorare la mia moto e lavorare con la mia squadra per renderla ancora più competitiva“.

Tuttavia c’è stato un cambiamento nel suo ambiente professionale, con l’arrivo del promettente Joan Mir al posto di Andrea Iannone : “Certo, Andrea era più veloce di Joan un anno fa, ma è normale considerare la sua esperienza. Seguo la mia strada e mi sento molto rilassato. In ogni caso Mir sta migliorando – ha concluso Alex Rins –, ha un buon talento e sarà di sicuro nel gruppo di testa di volta in volta“.

Leggi l’articolo completo su Paddock-GP

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

motogp dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso: “A Silverstone col morale alto”

Maverick Vinales

Maverick Vinales sfida Valentino Rossi, ma attenti a Quartararo

Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez: “Solo io posso perdere il Mondiale”