ferrari misano motoe

MotoE: Matteo Ferrari re a Misano, riaperta la corsa al titolo

Matteo Ferrari trionfa a Misano. "Una vittoria importantissima." Ora è a -12 dal leader MotoE Aegerter, e tra pochi giorni si corre di nuovo sulla stessa pista...

13 settembre 2020 - 17:49

Aveva vinto le due gare l’anno scorso, continua la scia positiva a Misano anche quest’anno. Matteo Ferrari trionfa nella gara MotoE di questo fine settimana di gare, una competizione che non lascia grande spazio ai rivali. Solo sul finale, col calo delle gomme, Simeon cerca di insidiarlo, ma non è abbastanza vicino. L’alfiere Trentino Gresini e campione in carica riduce il distacco dal leader Aegerter, oggi 3°, e si prepara così ad un nuovo assalto la prossima settimana. Lo ricordiamo, si corre sempre al Misano World Circuit.

Prima pole position in qualifica, ma tre caselle perse in griglia per l’incidente a Jerez con Granado. Una partenza tranquilla, rimanendo in quarta piazza dietro a Casadei in testa, Simeon e Torres. Qualche sbavatura iniziale, poi inizia ad impostare il suo ritmo: in poco tempo (parliamo di una gara di 7 giri) si porta al comando. Riesce ad allungare ed a controllare, finché non accusa qualche problema in più per il calo delle gomme. Gli avversari si rifanno sotto, ma non è sufficiente: la festa è tutta sua.

“All’inizio ho faticato per stare con Casadei e Simeon” ha ammesso il campione MotoE in carica a gara conclusa. “Alla Quercia poi sono andato lungo, ma sono riuscito a recuperare e stare con i migliori. Abbiamo fatto un lavoro fantastico e, anche se le gomme hanno perso qualcosa nel finale, siamo riusciti a portare a casa una vittoria importantissima. Ci lasciamo alle spalle la delusione di Jerez e la penalità, che in una gara così corta poteva essere determinante.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso e le strade per diventare campione

motogp

MotoGP, la griglia di partenza 2021: a che punto siamo

tulovic motoe cev moto2

MotoE: Lukas Tulovic sotto i ferri, sistemata la lesione alla mano destra