tuuli motoe

MotoE, Le Mans: Niki Tuuli, il ritorno al successo dopo gli infortuni

Niki Tuuli è tornato a vincere per la prima volta dal Sachsenring 2019. Alle spalle i complicati infortuni dell'ultimo anno e mezzo. "Fantastico finire la stagione così."

12 ottobre 2020 - 17:28

Niki Tuuli era stato il primo vincitore assoluto di una gara MotoE. Domenica ha chiuso la stagione 2020 con il successo nell’ultima gara disputata. In mezzo infortuni importanti, su tutti quello a Misano 2019 (femore e polso sinistro fratturati in un multiplo incidente) che si è portato dietro per parecchi mesi per alcune complicazioni successive. Quest’anno poi non è mancata la frattura di un polso. Nel giorno del trionfo di Jordi Torres, non bisogna dimenticare anche l’importante ritorno sul gradino più alto del podio del pilota finlandese, che ha concluso così questa seconda annata elettrica.

È stata battaglia fino alla fine in un weekend complicato da svariati incidenti nelle due gare disputate. In Gara 1 era arrivato il primo podio stagionale, ma è in Gara 2 che Tuuli riesce a dare il meglio di sé. Ne esce una battaglia serrata fino alla bandiera a scacchi con il pilota di casa Mike Di Meglio, più che determinato a conquistare il successo davanti al suo pubblico. Memore forse delle ‘beffe’ nell’ultimo round del CEV Moto2 (nelle gare ad Aragón ha perso una volta il confronto con Zaccone ed una con Montella, sempre nelle ultime curve), l’alfiere del team Ajo stavolta non si lascia sorprendere.

“Sabato mi sono sentito molto bene, ma domenica è andata anche meglio.” Terzo in griglia dopo il podio di Gara 1, Tuuli è andato in crescendo. “Ho cominciato con cautela, visto che le gomme erano fredde. Quando ho visto però che il leader della gara [Di Meglio] stava scappando, ho cambiato stile e mi sono preso qualche rischio in più per raggiungerlo.” Battagliando fino alla fine e conquistando così la vittoria. “È fantastico finire una stagione così. Ringrazio tanto la squadra e tutti gli sponsor per il grande supporto ricevuto in queste annate difficili.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Aleix Espargaro a Teruel

MotoGP, Aleix Espargarò: “Mi dispiace superare così Dovizioso”

fernandez moto2

Moto2: Augusto Fernández operato per sindrome compartimentale

MotoGP, Fabio Quartararo e Franco Morbidelli

MotoGP, Franco Morbidelli manda in tilt i colleghi Yamaha