arbolino valencia moto3

Moto3: Tony Arbolino, il colpo giusto. “A Portimao per giocarmi tutto”

Tony Arbolino, primo successo 2020 fondamentale per la lotta mondiale. "Ho dato tutto da subito, non ho mai perso la speranza."

15 novembre 2020 - 12:38

Voleva mantenersi fino alla fine nella lotta per il titolo Moto3 e ci è riuscito. Tony Arbolino conquista uno splendido successo a Valencia-2, tanti punti fondamentali che gli permettono di ricucire sensibilmente il distacco da Arenas e da Ogura, entrambi dietro al traguardo. Una prima vittoria stagionale (la terza in carriera) arrivata al momento giusto e dopo un’altra bella battaglia in gara. Tutto si giocherà a Portimao…

Letteralmente sulle nuvole il pilota lombardo, l’anno prossimo diretto in Moto2 e determinato a chiudere nel migliore dei modi l’avventura nella classe minore. “Non so davvero cosa dire” ha dichiarato Arbolino a Sky Sport MotoGP con un largo sorriso. “Dalla prima frenata, dalla prima curva, anzi da quando ho lasciato la frizione fino all’ultima curva ho davvero dato tutto! Vittoria molto bella, sono molto contento!”

Soprattutto dopo il podio mancato pochi giorni fa. “È da tre giorni che ci penso, da quando mi hanno fregato nell’ultima gara: l’unico pensiero era vincere.” Si dà poi grande merito per questo risultato. “Per me quando ci credi ci puoi arrivare e penso sia merito del mio lavoro in questi giorni. La moto è completamente uguale alla settimana scorsa, ci ho messo del mio. Ho dato di più, ho spinto su ogni cosa e cercato di capire dove andare più forte rispetto a 7 giorni fa.”

“Non ho mai mollato né perso la speranza: volevo arrivare a Portimao a giocarmi tutto! Non ho niente da perdere: il prossimo anno vado in Moto2 e voglio vincere il campionato.” Il GP del Portogallo, ovvero il gran finale di stagione, è domenica prossima. “Andrò in macchina direttamente a Portimao” ha sottolineato. Il modo migliore per non correre rischi, vista la situazione attuale… Dopodiché parlerà la pista.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

fausto gresini motogp

MotoGP: Fausto Gresini, sveglio e collaborativo. “Grande forza di volontà”

MotoGP, Danilo Petrucci

MotoGP, Pit Beirer: “Con Danilo Petrucci gestiremo meglio di Ducati”

MotoGP, Pol Espargaro

MotoGP, Pol Espargarò: “Ora che sono padre ho più paura”