arbolino moto3 qatar

Moto3, Tony Arbolino: “I test contano fino ad un certo punto”

Ai Ogura e Filip Salač ex aequo in testa nell'ultima giornata di prove ufficiali, Tony Arbolino 3°. Le dichiarazioni dei tre protagonisti.

1 marzo 2020 - 18:20

Ultima giornata di test Moto3 in Qatar chiusa con due piloti ex aequo al comando. Ai OguraFilip Salač hanno stampato lo stesso identico crono, il primo nella seconda sessione, il secondo nell’ultima. Ad appena 24 millesimi in classifica combinata c’è Tony Arbolino, terzo in questa domenica. I lavori sono conclusi, a breve si comincia a fare sul serio: i piloti della categoria minore, così come quelli Moto2, disputeranno regolarmente il Gran Premio a Losail, a differenza della MotoGP. I dettagli

Continua a mettersi in evidenza Ai Ogura, apparso particolarmente competitivo in tutti i test ufficiali disputati. Il pilota giapponese di Honda Team Asia è determinato ad essere protagonista fin dall’inizio della stagione. Oltre a test, servirà la conferma sin dalle prime prove libere del Gran Premio inaugurale. “Sono soddisfatto del piazzamento e del tempo sul giro” ha dichiarato. “Per il fine settimana di gara dobbiamo migliorare ancora in alcune parti del tracciato, visto che in alcuni punti abbiamo qualche difficoltà. Si concentreremo su questo nel corso del GP, abbiamo ancora tempo per sistemare tutto.”

Filip Salač ha completato l’ultimo giorno con lo stesso crono del collega giapponese. Il giovane pilota ceco ha compiuto un bel balzo in avanti: potrebbe diventare uno dei ragazzi da tenere d’occhio quest’anno. “Nella prima sessione è andato tutto bene” ha detto. “Nel secondo turno invece si è alzato il vento e le condizioni sono cambiate molto. Pensavamo di non scendere in pista per l’ultima sessione, poi abbiamo cambiato idea. Con gomme nuove ho realizzato buoni tempi: ho realizzato il mio miglior giro superando quattro piloti lenti, quindi ho perso qualcosa. In generale sono soddisfatto, abbiamo un buon ritmo e mi sento bene con la Honda: siamo pronti per il GP.”

Risultati soddisfacenti anche per Tony Arbolino, costantemente protagonista nei test invernali. Ora concentrati sulla prima gara stagionale: serve la conferma delle buone cose viste in queste prove ufficiali. “Chiudiamo un test abbastanza positivo” ha affermato l’alfiere Snipers. “Abbiamo completato anche una simulazione di gara: la moto va bene, ma c’è ancora qualche dettaglio su cui dobbiamo lavorare. Giro dopo giro stiamo conoscendo sempre meglio la Honda. I test però contano fino ad un certo punto, vedremo cosa succederà nel corso del Gran Premio. In ogni caso sono contento, stiamo lavorando duramente: ora testa alle prime prove libere, siamo pronti a lottare.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Marc Marquez e Alex Marquez

MotoGP, Alex e Marc Marquez vicini ad un nuovo focolaio: HRC in allerta

rabat motogp

MotoGP, Tito Rabat: “Johann Zarco lotta solo in pista, non fuori”

Sete Gibernau

Sete Gibernau: “Valentino Rossi genera odio sui suoi avversari”