acosta moto3

Moto3 Portimao-2: Foggia abbattuto, Pedro Acosta è campione del mondo!

Pedro Acosta vince la corsa ed è campione del mondo Moto3! Sogno infranto per Dennis Foggia, colpito nelle ultime curve...

7 novembre 2021 - 13:04

Una battaglia serratissima per l’iride Moto3, fino al colpo di scena proprio all’ultimo giro. Pedro Acosta e Dennis Foggia regalano grande spettacolo a Portimao, la lotta è più viva che mai, fino all’incidente che consegna il titolo al rookie spagnolo. Darryn Binder provoca la caduta dell’italiano, che vede andare in frantumi ogni speranza di portare la contesa a Valencia. Fa festa invece l’alfiere KTM Ajo, primo rookie-campione da Capirossi nel ’90: per lui arrivano vittoria in gara e conseguente festa per la corona mondiale! Podio completato con una doppia nota tricolore, ovvero Andrea Migno e Niccolò Antonelli. Non manca in seguito un po’ di tensione al box Leopard quando compare Binder… In aggiunta, il pilota sudafricano verrà squalificato per guida irresponsabile.

La gara 

Ricordiamo due Long Lap Penalty da scontare: Sasaki e Guevara infatti sono stati sanzionati per lentezza in traiettoria nelle FP2, disturbando altri piloti. Ottimo scatto al via del poleman García su Fernández, Foggia ed il duo Petronas, parte al meglio anche Acosta subito in top ten. Finisce immediatamente invece la corsa di Toba, a terra alla curva 1, qualche giro dopo però finirà malamente alla curva 13 anche la gara di McPhee. Come da pronostico, è da subito una lotta serrata: il rookie spagnolo vuole chiudere i conti, l’italiano di Leopard non ci pensa proprio. Ma ci sono anche svariate ‘mine vaganti’ con loro, piloti Honda e KTM che potrebbero giovare ad uno o all’altro. Non manca un leggero contatto tra Masiá e Binder, e poco dopo anche tra lo spagnolo e Foggia, permettendo al compagno di box di prendere il comando a 9 giri dalla fine.

Ma non è determinante, infatti segue un nuovo stravolgimento di posizioni in una gara decisamente imprevedibile. Più volte Foggia ed Acosta si ritrovano al comando, riservandosi la ‘scazzottata’ per la prima posizione, mentre a 3 giri dalla fine Masiá scivola (contatto con Migno e Binder) e finisce fuori dalla lotta per il podio. Ma all’ultimo giro il colpo di scena: Darryn Binder colpisce Dennis Foggia, provocando anche la caduta di Sergio García. La notizia è che così la lotta finisce anzitempo: Pedro Acosta vince ed è campione del mondo! Festa grande per il primo rookie-campione dell’era Moto3, squalificato il sudafricano di Petronas, chiaramente molto deluso il nostro portacolori… Doppia presenza italiana comunque sul podio, Andrea Migno è secondo su Niccolò Antonelli.

Che favola Marco Simoncelli! “58” racconto illustrato in vendita anche su Amazon Libri

La classifica 

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Casey Stoner

MotoGP, Casey Stoner rivela: “Sono interessato alla Yamaha”

MotoGP, Joan Mir

MotoGP, Suzuki ha deciso: non serve un nuovo team manager

MotoGP, Takahiro Sumi

MotoGP, Takahiro Sumi: i segreti della Yamaha e la YZR-M1 2022