Moto3 Misano, Tatsuki Suzuki

Moto3 Misano: Tatsuki Suzuki, la prima vittoria per il Sic

Sulla pista intitolata a Marco Simoncelli il giapponese festeggia la prima vittoria Mondiale. Tony Arbolino recupera punti su Lorenzo Dalla Porta e Aron Canet

15 settembre 2019 - 11:44

Tatsuki Suzuki firma la prima vittoria nella Moto3 a Misano. Il giapponese con accento romagnolo corre per il team SIC58 di Paolo Simoncelli e vince sul tracciato intitolato al figlio Marco. E’ stata una gara assai concitata, che ha visto Tony Arbolino, finito terzo dietro John McPhee, recuperare punti preziosi su Lorenzo Dalla Porta. Il toscano è stato penalizzato di tre secondi e retrocesso in ottavo posizione. “Non riuscivo più a frenare, avevo finito le gomme” ha spiegato.  Perde terreno anche Aron Canet vittima di un problema tecnico. Ottimo quinto posto per Denis Foggia. In vetta al Mondiale Dalla Porta adesso è a +22 punti su Canet e +30 su Arbolino: sarà un finale di stagione molto bollente. Suzuki è il decimo vincitore diverso, in tredici GP.

IL CALVARIO DI ARON CANET

La KTM  ha cominciato a fare le bizze già dal secondo giro, costringendo lo spagnolo in gioco per il Mondiale a rientrare al box, per anomalie d’elettronica. “Non abbiamo capito cosa sia successo, è un brutto colpo in ottica campionato” ha ammesso Max Biaggi, proprietario della squadra che fa correre Canet. Che, dopo qualche altra tornata-calvario, si è definitivamente ritirato.

ANTONELLI CADE, VIETTI DECOLLA

Niccolò Antonelli è caduto alla curva del Rio, nelle fasi iniziali della sfida, coinvolgendo anche Celestino Vietti, letteralmente decollato sulla moto dell’avversario. Antonelli è stato portato al centro medico: si è fratturato clavicola e polso, nessun danno cerebrale. Nel giro finale è scivolato anche Andrea Migno, coinvolgendo anche Ai Ogura. Fuori causa, per incidente, anche – fra gli altri – Booth-Amos, Arenas e Binder.

ROMANO FENATI, PIOVE SUL BAGNATO

Non è partito Romano Fenati che si è fratturato lo scafoide della mano sinistra nella scivolata in Q2. Il pilota marchigiano del team Snipers dovrà saltare anche l’appuntamento di Aragon, in programma il prossimo week end. Questo incidente toglie definitivamente Romano dalla lotta per le primissime posizioni nel Mondiale. Nel 2020 Fenati aspira al salto in Moto2, con l’assistenza del sui nuovi manager personali Andrea e Angelo Iannone. 

Jonathan Rea, In Testa, l’autobiografia del campionissimo In vendita on line qui

Foto: Marco Lanfranchi

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Marc Marquez

MotoGP, Honda: Marquez guida l’evoluzione, Lorenzo “sui dettagli”

johann zarco

UFFICIALE Johann Zarco con LCR Honda fino a fine stagione

andrea dovizioso 2019

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Obiettivo principale il 2° posto mondiale”