Moto3, Le Mans: Prove 3, Tatsuki Suzuki sotto la pioggia

Tatsuki Suzuki stampa il miglior crono della terza sessione di libere su pista bagnata. Dietro di lui si piazzano Andrea Migno e Jaume Masiá.

18 maggio 2019 - 9:52

Su pista particolarmente bagnata svetta Tatsuki Suzuki. L’alfiere SIC58 Squadra Corse stampa il miglior crono nell’ultima sessione di prove libere, seguito da Andrea Migno e da Jaume Masiá. Vengono comminate delle penalità in vista di qualifiche e gara, con tre piloti che perderanno posizioni in griglia di partenza. Darryn Binder, Sergio García e Raúl Fernández verranno retrocessi di 12 caselle per guida irresponsabile durante le FP2.

Come previsto, la situazione è ben diversa rispetto alla prima giornata. Piove a Le Mans e questo complica il tentativo di migliorarsi dei piloti provvisoriamente fuori dai 14 già in Q2. López è uno di questi, protagonista di una scivolata nei primi minuti del turno, stesso discorso per Binder, caduto poco dopo. A circa metà sessione la testa della classifica è nelle mani del duo Bester Capital Dubai, con Migno davanti a Masiá, mentre cade anche Canet. Il miglior crono assoluto rimane il 1:42.147 realizzato da Ogura su pista asciutta, tempo inarrivabile viste le condizioni della pista.

Nell’elenco dei piloti caduti ci anche Sasaki, il leader della prima giornata Ogura e Vietti, oltre a Foggia che ‘perde un pezzo’. La terza sessione di libere, che non influenza la classifica combinata, vede Tatsuki Suzuki al comando con un 1:53.429, seguito da Andrea Migno e Jaume Masiá. Oltre a Migno, anche Dennis Foggia conquista la top ten sul bagnato, chiudendo 8° dietro al leader iridato Aron Canet.

La classifica delle FP3

La classifica combinata

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

moto2 diggia bastianini

Moto2: Ben 11 rookies nel 2019, vediamo la loro stagione

Casey Stoner ex rivale di Valentino Rossi

Casey Stoner: “Rossi non è troppo vecchio, può puntare alla vittoria”

MotoGP, Johann Zarco

MotoGP, Johann Zarco: “Ho firmato con Ducati, non con Avintia”