Moto3, Jerez2: Migno vola nelle FP3, è nuovo record assoluto

Andrea Migno da record nell'ultimo turno di prove libere. Il pilota Sky VR46 chiude in testa, seguito da John McPhee e dal rookie Jeremy Alcoba.

25 luglio 2020 - 9:48

Ultima sessione di libere Moto3 in cui si riscrive il nuovo record assoluto a Jerez. Ci pensa Andrea Migno, che cancella il crono di 1:45.465 stampato appena una settimana fa da Suzuki per sostituirlo con un 1:45.165 realizzato sul finale del turno. Al di sotto del record ci sono anche John McPhee secondo e Jeremy Alcoba terzo, Q2 assicurata anche per Tony Arbolino e Celestino Vietti.

Non è un buon fine settimana per il Max Racing Team: Fenati sta correndo con una piccola lesione ad un piede riportata in allenamento. López invece, che già ha saltato ieri le FP2, è stato dichiarato unfit ed è in ospedale per controlli. La squadra mantiene il riserbo riguardo il giovane pilota spagnolo, ma sembra non si tratti di qualcosa legato alle competizioni.

Terza sessione di prove libere in cui si decide la top 14 che disputerà direttamente la Q2. I tempi ci mettono poco a migliorarsi, portando a svariati cambiamenti in classifica combinata, a partire da un velocissimo McPhee. Nella seconda parte del turno infatti arriva col britannico il nuovo record assoluto a Jerez per la categoria Moto3.

Non dura a lungo: ci pensa Migno a limarlo sensibilmente, passando dal 13° posto al comando della classifica della sessione. Scatta l’assalto finale, ma registriamo anche un paio di incidenti: Salač cade alla curva Lorenzo (zoppica vistosamente e viene aiutato dal personale medico), Suzuki alla curva Pedrosa. In testa rimane Andrea Migno seguito da John McPhee, risale fino ad un ottimo terzo posto il rookie Jeremy Alcoba.

La classifica FP3 

La classifica combinata 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

marquez honda motogp

MotoGP, Alberto Puig: “Una nuova conferma dei progressi di Alex Márquez”

fernandez moto3

Moto3: Raúl Fernández, finalmente il podio. Caccia al bis nel GP di Teruel?

quartararo motogp

MotoGP Teruel, Quartararo per la rivincita: “Sappiamo dove migliorare”