lowes bastianini moto2

Moto2: Sam Lowes vs Enea Bastianini, il duo Sky VR46 insegue

Sam Lowes ed Enea Bastianini, duello aperto: a separarli solo sette punti. Occhio dietro di loro alla voglia di rivincita di Marini e Bezzecchi.

4 novembre 2020 - 17:20

Siamo ormai ai titoli di coda, mancano solo tre gare per decretare il campione Moto2 2020. Chi si assicurerà la corona iridata quest’anno? I candidati certo non mancano: su tutti un lanciatissimo Sam Lowes, ma a pochi punti di distanza c’è Enea Bastianini. Serve ritrovare la rotta invece in casa Sky VR46: la matematica tiene certo in gioco sia Luca Marini che Marco Bezzecchi, ma servirà qualcosa in più per ostacolare in particolare il britannico. La battaglia è aperta, non sono più ammessi errori a partire dal Gran Premio d’Europa.

Dall’evento in Emilia Romagna Sam Lowes non ha più lasciato il podio. Un terzo posto, un secondo posto, poi tre vittorie consecutive. L’alfiere EG 0,0 Marc VDS sembra in uno stato di forma invidiabile ed è più che intenzionato a ripetersi nel prossimi round. A soli sette punti c’è Enea Bastianini: il pilota Italtrans vuole chiudere al meglio le ultime gare in Moto2, con nel mirino il bottino grosso. Ha perso la leadership, ma è pronto a dare filo da torcere al britannico per riprendersela.

Dietro di loro il divario si è fatto un po’ più ampio, ma certo non incolmabile. Luca Marini è sceso a -23, ma con 75 punti ancora in ballo i giochi sono ben lontani dall’essere chiusi. Dopo tre gare complicate per le condizioni fisiche non ottimali dopo il botto a Le Mans, è pronto a giocare tutte le sue carte per tornare al vertice. Medesimo discorso per Marco Bezzecchi, reduce però da un doppio zero ad Aragón: ci sono 48 punti da recuperare per tenere viva la battaglia iridata.

Matematicamente parlando possiamo aggiungere anche un 5° contendente, Jorge Martín. Ma con 73 punti di ritardo lui stesso si è tirato fuori, anche se non per questo sarà meno determinato a cercare nuovamente il successo in gara. Non l’unica mina vagante di questo finale di stagione: mettiamoci anche Di Giannantonio, Gardner, Dixon, Roberts, Navarro, giusto per fare qualche esempio, ma tanti altri non staranno a guardare.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi in Argentina

Valentino Rossi: “Diego Armando Maradona nell’elite di tutti gli sport”

moto2 moto3 jerez

Moto2-Moto3, la stagione 2021 è già cominciata con i primi test

MotoGP, Joan Mir champion 2020

MotoGP, Joan Mir: “Ho soffiato il podio n°200 a Valentino Rossi”