sam lowes moto2

Moto2, Sam Lowes: “Mi diverto di nuovo in moto. 2021? Voglio vincere”

Sam Lowes si assegna un 8 per questa stagione 2020. Davvero da ricordare, peccato per l'infortunio finale... Ma è già carico per il prossimo anno, l'obiettivo è il titolo.

17 dicembre 2020 - 18:05

Non possiamo certo dimenticare gli applausi riservati a Sam Lowes, eroico a fine stagione con una mano tutt’altro che a posto. Ma i complimenti al pilota EG 0,0 Marc VDS sono dovuti per l’intera annata Moto2, chiusa al 3° posto. Un cambio di mentalità che ha portato al click tanto cercato: arrivano vittorie, podi, pole, ma in generale piazzamenti costanti che gli permettono di scalare la classifica piloti. È mancato qualcosa appunto per l’infortunio finale, ma ha contrastato fino alla fine i rivali italiani, nei limiti del possibile. Non a caso però il nostro Marco Bezzecchi, 4° iridato quest’anno, lo indica già come super favorito per il 2021.

“Se mi avessero detto ad inizio anno che avrei vinto gare, comandato così tante sessioni e chiuso 3° in campionato nonostante due lesioni, avrei firmato senza problemi.” Basta già questa frase per trasmettere la soddisfazione dell’ex iridato Supersport a fine 2020. Un’annata strana per vari motivi, per lui senza il GP del Qatar per infortunio ad una spalla, ma che non esita a definire di successo. Con qualche riserva. “Quando arrivi all’ultima gara in lotta per il titolo e non vinci, c’è un po’ di delusione. Ma in generale posso dire che è stata davvero una bella stagione” ha affermato in un’intervista prodotta dal team EG 0,0 Marc VDS.

La cosa più importante del 2020? “Mi sono divertito di nuovo in moto. Gli ultimi anni erano stati piuttosto sofferti, nonostante l’impegno non riuscivo proprio a godermi la corsa.” Oltre a sottolineare il cambio di approccio, soprattutto l’arrivo al box più rilassato e concentrato, frutto del lavoro sulla sua mentalità. “È qualcosa che mi ha aiutato molto. Ma certo è servito anche il fatto che mi sono trovato bene in qualsiasi cosa.” Un punto di partenza per il 2021. “Sono davvero motivato e dico che l’anno prossimo voglio vincere il mondiale. Se l’avessi detto l’anno scorso, il 95% delle persone avrebbero detto ‘Certo, come tutti’. Ora so di poterci riuscire.”

Una risposta anche a parecchi dubbi sollevati dopo la sua firma con l’attuale team. “Non credevano fosse giustificata dai miei precedenti risultati. Ma ho sempre creduto nelle mie capacità: ho vinto in passato, posso ripetermi. Lo scorso inverno mi svegliavo pensando a come essere competitivo di nuovo. Nel 2021 mi alzerò pensando a come diventare campione del mondo. Forse non ci riuscirò, ma questa è la giusta mentalità.” In generale, si assegna un 8 per la stagione appena conclusa. “Ho ottenuto grandi risultati, con i due infortuni come momenti no. Penso sia una buona valutazione.” Come detto, sarà certo uno degli osservati speciali della categoria.

Foto: Mirco Lazzari/EG 0,0 Marc VDS

2 commenti

fzanellat_12215005
23:58, 17 dicembre 2020

Lowes ha saltato il Qatar ed è caduto nella penultima tappa( Valencia) con ancora delle chance iridate.
Sam e il Bezz credo che si giocheranno il titolo
Moto2 nel 2020. Roberts e Gardner non li vedo
allo stesso livello.
Arenas,Arbolino e Vietti saranno rookie molto
interessanti per il livello della categoria.

    fzanellat_12215005
    23:59, 17 dicembre 2020

    2021,pardon

POTRESTI ESSERTI PERSO:

foggia antonelli migno moto3

Foggia-Antonelli-Migno: 1° tris italiano Moto3 a Misano, il 3° dalla 125cc

MotoGP, Pecco Bagnaia

MotoGP, Pecco Bagnaia star Ducati: Jorge Lorenzo lascia lo zampino

bagnaia quartararo motogp

MotoGP: Fabio Quartararo “vede rosso”, ma il Mondiale si avvicina