Moto2, Sachsenring: Alex Márquez vince e torna leader

Alex Márquez conquista la vittoria in Germania ed è nuovamente il leader iridato. Sul podio Brad Binder e Marcel Schrötter, 4° Di Giannantonio.

7 luglio 2019 - 13:09

Vittoria e leaderiship iridata prima delle vacanze che separano il Sachsenring da Brno. Alex Márquez, scattato (non benissimo) dalla pole position, lotta e riesce poi a prendere il largo, vincendo la tappa tedesca a riprendendosi la prima piazza in classifica piloti. Secondo è Brad Binder, che riporta nuovamente in alto la sua KTM, terza piazza per il pilota di casa Marcel Schrötter. Miglior italiano Fabio Di Giannantonio, 4° al traguardo grazie alla caduta finale di Lecuona.

Ottimo lo scatto di Marini al via, seguito da Schrötter e Lecuona, non benissimo invece il poleman Márquez, quinto dopo poche curve. Non parte nel migliore dei modi nemmeno Baldassarri, ai margini della top ten in griglia e 12° dopo il via. Finisce subito la gara del rookie Dixon: lui ed il compagno di squadra Cardelús sono protagonisti di un incidente alla prima curva, con il britannico costretto al ritiro. Tanti stravolgimenti iniziali, ma non è più solo un dominio KALEX: tra i protagonisti per la zona podio ci sono anche le KTM di Lecuona e Binder. In battaglia con Lüthi per il 5° posto, Vierge finisce a terra alla curva 1 dopo un contatto con lo svizzero.

Il pilota Intact GP finisce poi sotto investigazione, ricevendo una Long Lap Penalty. A fine gara Lüthi si recherà al box EG 0,0 per parlare con Vierge e potersi così scusare. La battaglia più intensa alla fine la viviamo con Brad Binder, Marcel Schrötter e Iker Lecuona, che si contendono il secondo posto. Inarrestabile però Alex Márquez, che dopo l’incidente ad Assen domina e vince l’ultima gara prima della pausa estiva. Dietro di lui c’è il sudafricano di Red Bull KTM Ajo davanti al pilota di casa. Grande delusione per Lecuona, che cade proprio alla fine e butta al vento quello che sarebbe stato il miglior risultato nel Mondiale.

La classifica

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Andrea Iannone

Aprilia brilla ad Aragon. Andrea Iannone: “Sarà una buona occasione”

Red Bull Rookies Cup: Billy van Eerde vince Gara 1 ad Aragón

Pol Espargarò

Pol Espargarò si rompe il polso: KTM senza piloti ufficiali