gardner fernandez moto2

Moto2: Raúl Fernández vs Remy Gardner, la sfida mondiale in 4 numeri

Sfida apertissima in Moto2, è testa a testa tra Remy Gardner e Raúl Fernández. La situazione dopo Austin riassunta in quattro punti.

5 ottobre 2021 - 13:14

Nel Gran Premio delle Americhe Raúl Fernández e Remy Gardner hanno scritto un nuovo capitolo della loro battaglia per il titolo mondiale 2021. Una lotta che ora si è infiammata ancora di più: siamo quasi alla fine di questa stagione ed il distacco tra i due è sceso sotto i 10 punti. È l’unica categoria a questo punto del campionato ad avere due contendenti così vicini. Due ragazzi che sono compagni di box, che si studiano quindi molto da vicino, che si spingono l’un l’altro per emergere sempre di più e per passare in MotoGP da campione. Sono i dominatori indiscussi della classe di mezzo, ma alla fine vincerà uno solo. Intanto diamo qualche numero indicativo dopo questo 15° GP.

Il sette

Quello al COTA è stato il settimo trionfo stagionale per il rookie Raúl Fernández. Eguagliando il record messo a referto da un certo Marc Márquez nel 2011… “Incredibile, Marc è un punto di riferimento per tutti. Ma adesso voglio superarlo!” ha scherzato (fino ad un certo punto) il #25 a gara conclusa. Ma da parte sua c’è stato un assoluto dominio, iniziato dal primo turno di libere e concluso con il successo in gara, prendendosi anche il giro veloce. Su un circuito tutt’altro che semplice, come evidenziato da tutti nel corso del weekend. “Dovevi capire qual era il limite con queste buche” ha sottolineato infatti l’alfiere KTM Ajo, ma non sembra averlo condizionato particolarmente. Pensieri al campionato? No grazie, o almeno non ancora. “Sono solo concentrato su me stesso, voglio continuare a divertirmi.”

L’uno

Remy Gardner ha commesso il suo primo errore stagionale. L’inaspettato incidente nel corso della gara di domenica ha interrotto una sequenza di risultati impressionante. Parliamo di 11 podi (vittorie comprese) in 14 GP in precedenza disputati, con un unico settimo posto come peggior risultato. Fino a questo GP, in cui s’è dovuto guardare il finale di gara dal suo box, impossibilitato a riprendere la corsa dopo la caduta. Uno zero piuttosto importante a questo punto della stagione, che ha permesso al compagno di box di avvicinarsi notevolmente. Ma è lo stesso Fernández a ‘minimizzare’ la cosa. “Sì, è caduto, ma sta disputando un anno eccezionale ed è il riferimento della categoria” ha rimarcato. Il leader iridato dal canto suo è ancora più carico. “Non è finita finché non è finita. Queste sono le gare, succede, ma ora dobbiamo rimanere concentrati e non commettere più errori.”

Il nove

Con il +25 di Raúl Fernández e lo zero di Remy Gardner ora sono solo nove i punti che separano i due contendenti per la corona mondiale. Come detto inizialmente, questa è l’unica categoria che ha due piloti così vicini e pienamente in lotta a questo punto del campionato. Ricordiamo infatti che in MotoGP Quartararo è a +52 sul primo dei rivali, in Moto3 invece Acosta vanta un margine di 30 punti tondi dopo Austin. In Moto2 invece l’unico aspetto definito è che anche questo titolo andrà al team guidato dallo scopritore di talenti Aki Ajo, che qualche GP fa ha già festeggiato il mondiale a squadre. Come sempre l’iride andrà ad uno solo, ma c’è poco da dire se non che entrambi i ragazzi stanno mettendo a referto un’annata stellare.

Il tre

Un’altra intensa stagione mondiale sta volgendo alla sua conclusione. Sono solo tre infatti i Gran Premi ancora da disputare prima che cali il sipario sul Mondiale 2021. Nel weekend del 24 ottobre c’è la replica a Misano, il sette novembre c’è il secondo round a Portimao, per poi avere sette giorni dopo il gran finale di campionato a Valencia. Da ricordare che quest’anno Raúl Fernández ha già vinto sia il GP di San Marino (con una mano acciaccata) che il primo evento portoghese. L’australiano figlio d’arte invece riparte rispettivamente da un 2° ed un 3° posto. “Ma sarà una situazione completamente diversa, abbiamo già corso ed ora tutti abbiamo un riferimento” ha sottolineato il rookie spagnolo. Sangue freddo e concentrazione al massimo, i due contendenti sono pronti.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: motogp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

franco morbidelli motogp

MotoGP: Franco Morbidelli salva il bilancio Yamaha in qualifica

motogp misano-2 orari TV

MotoGP Misano-2: I nuovi orari TV del 24/10 su Sky Sport, DAZN, TV8

danilo petrucci motogp

MotoGP, Petrucci: ultimo GP in casa e le ipotesi Dakar-MotoAmerica