jorge martin

Moto2, Motegi: Festa per Jorge Martín, arriva il primo podio

Jorge Martín conquista un solido terzo posto a Motegi, il primo podio nella stagione d'esordio in Moto2. "Lotta difficile, ero al limite."

21 ottobre 2019 - 10:24

Il Gran Premio Moto2 a Motegi si è chiuso con un esordiente in terza posizione. Stiamo parlando di Jorge Martín, che ha conquistato così il suo primo piazzamento sul podio nella categoria intermedia. In una gara difficile per il compagno di box Binder (sei podi nelle ultime otto gare), alle prese con un problema alla gomma posteriore, ci pensa lui a portare in alto la squadra. Una gara solida per il campione Moto3 in carica, che in questo finale di stagione sta mostrando di avere un feeling sempre migliore con la sua KTM.

Scattava dalla quinta fila, ma fin da subito si è mostrato come uno dei piloti più competitivi. La sua partenza non è delle migliori, ma in meno di cinque giri recupera sei posizioni, arrivando nel gruppo di testa. Giro dopo giro riesce a rimontare ancora, anche sul finale di gara, quando il terzo posto, fino a quel momento di Lorenzo Baldassarri, diventa possibile. Recupera terreno sull’italiano ed alla fine riesce ad avere la meglio. Festeggia ancora Red Bull KTM Ajo, doppiamente questa volta, visto che appunto di tratta del primo podio dell’esordiente della squadra.

“Non ci credo.” Queste le prime parole di Jorge Martín a gara conclusa. Un acuto in un’annata non particolarmente facile né per lui, un rookie, né per KTM. “Abbiamo lavorato molto bene per tutto il fine settimana, siamo riusciti a mantenere un buon ritmo anche nelle qualifiche sul bagnato. Ad inizio gara sono finito un po’ indietro, ma sono riuscito giro dopo giro a recuperare continuamente posizioni ed a progredire. Lottare per la terza posizione è stato difficile, ero al limite. Questo primo podio è fantastico e spero di continuare così fino a fine stagione.”

Felice Aki Ajo, che loda il lavoro del suo pilota, oltre a fare una considerazione sull’intero fine settimana. “Venerdì, su pista asciutta, siamo andati bene, mentre sabato in condizioni miste il feeling non era dei migliori. Questo ha complicato il nostro lavoro in gara. Jorge però è stato incredibile: il suo ritmo era molto competitivo e siamo davvero felici del suo primo podio.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Lin Jarvis

MotoGP, Yamaha apre le porte a Zarco: “Pronti a fargli fare il tester”

Valentino Rossi Test MotoGP Valencia

Valentino Rossi: “Bene il nuovo motore. 2024? Per me è troppo”

fabio quartararo crash

VIDEO Fabio Quartararo, incidente ad alta velocità. Pilota ok