arbolino moto2

Moto2 Misano-2, Prove 3: Tony Arbolino in testa, ma non in Q2

Arbolino e Bezzecchi comandano l'ultimo turno di libere, ma non basta per la Q2... Classifica combinata invariata con Augusto Fernández davanti.

23 ottobre 2021 - 11:41

Condizioni complicate e doppietta tricolore per l’ultimo turno di libere Moto2 a Misano. Il rookie Tony Arbolino infatti piazza il suo sigillo, seguito a soli tre millesimi da Marco Bezzecchi. La notizia è che i loro tempi non permettono a nessuno dei due di rientrare in top 14, li rivedremo quindi nel primo turno di qualifiche. Chi invece accede senza problemi è Augusto Fernández, sempre in testa in classifica combinata, mentre dei nostri passano solo Celestino Vietti e Stefano Manzi. Tutti gli orari del Gran Premio.

Prove libere 3

La prima notizia è che non c’è Joe Roberts: il pilota Italtrans si è infortunato alla fine delle FP2. Anche questo turno scatta su pista bagnata, certo una complicazione per chi sta cercando di migliorarsi in ottica qualifiche. A margine arriva la sorprendente notizia del 15enne Zonta van den Goorbergh ingaggiato da NTS RW Racing GP per il prossimo biennio (ne abbiamo parlato qui). Tornando in pista, la classifica infatti rimane pressoché cristallizzata rispetto a quanto visto nella prima giornata di libere al Misano World Circuit… A referto anche gli incidenti di due nostri portacolori, ovvero Mattia Casadei e Tommaso Marcon, ricordiamo chiamati come sostituti per l’ultimo evento italiano della stagione. Ma sono sempre due nostri ragazzi a comandare la classifica: Tony Arbolino e Marco Bezzecchi si prendono le FP3, ma non è sufficiente per la Q2…

“58” il racconto illustrato ispirato al mito SIC58,  In vendita anche su Amazon Libri

La classifica FP3

La classifica combinata 

Foto: motogp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Casey Stoner

MotoGP, Casey Stoner rivela: “Sono interessato alla Yamaha”

MotoGP, Joan Mir

MotoGP, Suzuki ha deciso: non serve un nuovo team manager

MotoGP, Takahiro Sumi

MotoGP, Takahiro Sumi: i segreti della Yamaha e la YZR-M1 2022