mattia pasini 2019

Moto2: Mattia Pasini idoneo, può correre in Thailandia

Mattia Pasini ha superato i controlli in Thailandia. Torna così a competere in occasione della tappa al Buriram dopo l'infortunio di Misano.

3 ottobre 2019 - 9:16

In occasione del Gran Premio in Thailandia, Mattia Pasini sarà di nuovo in pista. L’italiano, infortunatosi nel corso delle FP3 a Misano, si era visto costretto a saltare anche la tappa ad Aragón. A poco meno di due settimane di distanza ecco che i controlli sono andati bene: Pasini ha ricevuto l’idoneità e sarà regolarmente in pista fin dalle prime prove libere.

Autore di varie sostituzioni per infortuni, prima di essere ingaggiato fino a fine stagione da Tasca Racing (dall’anno prossimo non più nel Mondiale), Mattia Pasini arrivava a Misano con gran fiducia. Il suo Gran Premio però si è chiuso durante le FP3, un turno che ha visto parecchi incidenti. Uno dei più seri è stato quello di ‘Paso’, che aveva riportato una piccola frattura alla dodicesima vertebra dorsale ed una contusione al coccige.

Impossibilitato a correre, era poi stato sostituito da Gabriele Ruiu per la tappa ad Aragón, permettendogli di continuare il recupero. Il Chang International Circuit rappresenta il momento del ritorno per Mattia Pasini. Come detto, i controlli effettuati alla Clinica Mobile sono andati bene, quindi Tasca Racing potrà contare sul suo alfiere per tutto il fine settimana thailandese.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Circuito di Losail

MotoGP, Coronavirus: Doha inasprisce i controlli in aeroporto

MotoGP, Bradley Smith

MotoGP, Bradley Smith: “Non sappiamo cosa accadrà a Iannone”

davide pizzoli moto3 2020

ESCLUSIVA Davide Pizzoli: “Il Mondiale è il sogno di una vita”