Moto2, Lorenzo Baldassarri rassicura: “Tutto sotto controllo”

Lorenzo Baldassarri protagonista di un importante incidente a Le Mans. Lussazione di una spalla e commozione cerebrale per lui, che comunque rassicura tutti.

20 maggio 2019 - 15:51

Non è andata esattamente come sperato la quinta gara stagionale, di scena domenica a Le Mans. Dopo appena due giri Lorenzo Baldassarri è incappato in una violenta caduta, trascinando con sé anche l’incolpevole Mattia Pasini. Quello ha preoccupato di più è stato l’impatto della moto di ‘Paso’ con il casco del leader iridato, evacuato dal personale medico in barella. Ci pensa lo stesso pilota a rassicurare tutti con un post sui suoi profili social: “Tutto sotto controllo qui a Parigi. Pronto per tornare a casa.”

Una buona notizia per tutti, anche se le condizioni fisiche non sono proprio ottimali. Baldassarri infatti nella giornata di domenica è stato portato in ospedale, dove gli sono stati riscontrati la lussazione della spalla destra ed una commozione cerebrale. Fa piacere rivederlo sorridente e sulle sue gambe il giorno dopo l’incidente, ma non sembra così certa la sua presenza al Mugello. Di sicuro però il pilota farà di tutto per esserci, trattandosi della prima tappa di casa della stagione, che affronterebbe per la prima volta da leader iridato.

“Peccato concludere il fine settimana in questo modo” ha dichiarato Lorenzo Baldassarri. “Siamo scattati dalla settima posizione e ho commesso un errore nel corso del secondo giro, non sono riuscito ad evitare la caduta. Il pilota dietro di me [Pasini, ndr] mi ha colpito in testa e ho perso conoscenza. Ho riportato anche una dislocazione della spalla destra, ma nel complesso sto bene. Ringrazio la squadra per il grande lavoro svolto, non è stato facile, ma ora dobbiamo pensare al Mugello.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Andrea Dovizioso e Marc Marquez

MotoGP, Dovizioso provaci ancora: Marquez obiettivo non impossibile

miguel oliveira tech3

Miguel Oliveira: “MotoGP in Portogallo? Un sogno, ma…”

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo: “Ho dimostrato di meritare la Yamaha”