Moto2, Jerez: Jorge Martín si assicura la pole position

Jorge Martín svetta in qualifica, sua la pole position a Jerez. In prima fila Jorge Navarro e Sam Lowes, seguono Bezzecchi e Marini.

18 luglio 2020 - 15:58

Prima casella in griglia Moto2 per Jorge Martín. Grande gioia nel box di Aki Ajo, che vede un suo alfiere in vetta alla fine delle qualifiche a Jerez. Chiude a due decimi dal record del mattino, un ottimo crono considerando la grande differenza di temperature del pomeriggio. Prima fila condivisa con Jorge Navarro e Sam Lowes, seguono Marco Bezzecchi, Luca Marini ed il rookie Aron Canet. Tutto pronto per dare il via alla seconda competizione stagionale: il Gran Premio scatta domenica alle 12:20.

Q1: DIGGIA, VIERGE, SYAHRIN E ROBERTS AVANTI

Comincia la battaglia per il secondo turno di qualifiche: quattro posti liberi, quattro piloti che possono ancora passare alla sessione successiva. Si complica la situazione per Corsi, scivolato alla curva Nieto, mentre Di Giannantonio è provvisoriamente al comando. La situazione per lui non cambia, arriva l’accesso alla Q2 con il miglior crono. Assieme a lui ci sono Xavi Vierge, Hafizh Syahrin e Joe Roberts, rimangono fuori Bulega, Corsi, Manzi e Dalla Porta.

Q2: JORGE MARTIN IN POLE

Scendono in pista i 18 piloti pronti per contendersi la pole position a Jerez. Non si mette bene da subito per Di Giannantonio, appena arrivato dalla Q1 e scivolato alla Michelin. Serve l’intervento dei commissari per spegnere prontamente quello che poteva diventare un piccolo incendio. Al comando della classifica intanto c’è Martín, a precedere Lowes e Bezzecchi. L’alfiere Red Bull KTM Ajo si ferma a due decimi dal record del mattino, ma è sufficiente per assicurarsi la prima casella in griglia. Risale in seconda piazza Jorge Navarro, completa la prima fila Sam Lowes.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

marquez motogp

MotoGP: Marc Márquez di nuovo sotto i ferri, il rientro si allontana

MotoGP, Valentino Rossi e Fabio Quartararo

MotoGP, Valentino Rossi e l’erede spuntato 15 anni dopo

pedrosa ktm motogp

MotoGP, Beirer (KTM): “Pedrosa wild card nel 2021? È possibile”