syahrin moto2

Moto2, Hafizh Syahrin a caccia dell’ok medico: “Voglio correre”

Hafizh Syahrin, appena lasciato alle spalle l'incidente di domenica, vuole disputare il GP di Stiria. Il pilota Moto2 è al lavoro per ottenere l'idoneità.

19 agosto 2020 - 9:49

Che i piloti siano fatti di un’altra pasta ormai è chiaro a tutti, ma non si finisce mai di rimanerne sorpresi. Hafizh Syahrin è senza dubbio uno di questi. Dopo il botto pauroso di domenica, il pilota del Aspar Team in Moto2 non ha aspettato molto (giusto qualche ora) per ricominciare a lavorare a fondo. L’obiettivo? Ottenere l’idoneità medica e riuscire a disputare il Gran Premio di Stiria, di scena già questo fine settimana e sempre al Red Bull Ring.

Le immagini dell’incidente nel Gran Premio d’Austria

La bella notizia è stata senza dubbio sapere che il pilota malese non ha riportato alcuna frattura. Chiaramente è molto dolorante, soprattutto ad anca e gambe, ma poteva andare molto peggio. Un bel sospiro di sollievo, ma c’è già voglia di voltare pagina e di tornare in pista. Giovedì la prima prova: bisogna superare i controlli di rito al Centro Medico per essere così in grado di disputare l’evento Moto2.

“Ho iniziato il recupero già domenica” ha confermato Syahrin. “Farò tutto ciò che è in mio potere per ottenere l’idoneità medica: voglio correre questo fine settimana. Sto migliorando continuamente, un passo alla volta, non tantissimo ma sicuramente va meglio di domenica. Un sentito grazie anche a tutti quelli che si sono preoccupati per me e che mi hanno scritto per augurarmi un pronto recupero.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso e le strade per diventare campione

motogp

MotoGP, la griglia di partenza 2021: a che punto siamo

tulovic motoe cev moto2

MotoE: Lukas Tulovic sotto i ferri, sistemata la lesione alla mano destra