martin moto2

Moto2 GP Valencia: Jorge Martín, che trionfo sul finale

Jorge Martín, il guizzo finale che vale la vittoria. Primo podio per Hector Garzó 2°, 3° Marco Bezzecchi. Discorso mondiale rimandato a Portimao.

15 novembre 2020 - 13:10

Sembrava ormai fatta per gli italiani, ma l’ultimo giro riserva una serie di colpi di scena. Fabio Di Giannatonio cade, Jorge Martín beffa Marco Bezzecchi, Hector Garzó coglie lo spunto giusto sull’italiano e conquista il primo podio in Moto2. Un finale scoppiettante, ma che lascia ancora viva la lotta iridata. Enea Bastianini è 6° e rimane leader della categoria, Sam Lowes eroico aggancia un 14° posto nonostante il problema al polso, Luca Marini 5° ma non proprio soddisfatto. Discorso mondiale rimandato a Portimao.

La gara 

Lo scatto migliore è senza dubbio quello di Martín, che si piazza al comando della corsa seguito da Manzi, Di Giannantonio e Bezzecchi, con Marini 7°, il leader Bastianini 10° (in rimonta) e Lowes giù in 22^ posizione. Sarà una gara difficile per il britannico, il polso si farà sentire dopo il botto di sabato… Non mancano varie cadute, nello specifico Ramírez, Izdihar, Manzi, Dalla Porta, Navarro (evitando di un soffio Marini), Canet, Pons.

In testa a lungo Bezzecchi e Di Giannantonio sono stabilmente al comando, fino agli ultimi due giri, quando riemergono Martín e Garzó. Ma ecco i colpi di scena all’ultimo giro: ‘Diggia’ al comando cade, l’alfiere KTM Ajo beffa tutti e si assicura il successo! Hector Garzó si prende il secondo gradino del podio, 3° Marco Bezzecchi. Enea Bastianini rimane leader con il 6° posto finale, menzione d’onore per Sam Lowes, che stringe i denti e chiude in zona punti.

La classifica

Il campionato

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

miller motogp

MotoGP, Jack Miller: “Non potrò mai ringraziare abbastanza Ducati Pramac”

MotoGP, Carmelo Ezpeleta boss Dorna

MotoGP, Ezpeleta: “Calendario 2021 con 18 GP, Marquez senza obblighi”

canet moto2

Moto2, Aron Canet best rookie: “Peccato per la gara, nel 2021 obiettivi più alti”