Moto2 Moto3 Jerez

Moto2 e Moto3, continua la preparazione per il 2021 a Jerez

Nuova due giorni di test a Jerez per Moto2 e Moto3: nella classe di mezzo Sam Lowes comanda il gruppo, in Moto3 Foggia svetta su Fenati

9 marzo 2021 - 20:05

Dopo la tre giorni di test di MotoGP è toccato ai ragazzi della Moto3 e della Moto2 tornare in pista a Jerez per preparare la stagione in arrivo. Sul tracciato andaluso varie squadre hanno potuto proseguire il lavoro iniziato qualche settimana fa, in attesa dei test ufficiali che si terranno in Qatar tra una decina di giorni. Quindici i piloti in pista per la Moto2, dodici per quanto riguarda invece la classe leggera. Condizioni climatiche buone per i protagonisti in azione in Spagna, a parte gli ultimi trenta minuti dove un po’ di pioggia è caduta sul tracciato.

Moto2: Sam Lowes detta legge

A farla da padrona nella categoria intermedia è Sam Lowes, che grazie al proprio 1.41.641 regola la concorrenza e dimostra di essere a posto. L’alfiere del team Marc VDS è uno dei principati candidati nella lotta al titolo dopo esserci andato vicino lo scorso anno e test dopo test fa crescere le proprie quotazioni. Dietro di lui Simone Corsi con la MV Agusta, seguito da Marcos Ramírez e Marcel Schroetter. Tempi molti vicini tra di loro, con Bo Bendsneyder e Arón Canet che sono gli ultimi a chiudere sotto il muro del’1.42.

In settima posizione troviamo Augusto Fernández, primo a chiudere sopra il 42. Alle sue spalle Thomas Luthi, Somkiat Chantra e Tony Arbolino. L’italiano è il miglior rookie di giornata davanti al campione del mondo Moto3 Albert Arenas. Poco più indietro un altro esordiente, Ai Ogura, che precede Lorenzo Baldassarri e Tommaso Marcon. Quest’ultimo ha macinato i primi chilometri con la MV Agusta al fianco dei compagni di squadra Baldassarri e Simone Corsi in vista delle gare che correrà nella prossima stagione.

Moto3: Dennis Foggia chiude davanti a Romano Fenati

In Moto3 è Dennis Foggia ad essere il più rapido di tutti. Il pilota del team Leopard ha lavorato sul setting per cercare di essere più a suo agio sulla moto e ha fermato il cronometro in 1.46.080 davanti a Romano Fenati, distante quasi due decimi. Per il pilota di Max Racing Team lavoro al setting delle sospensioni per migliorare il feeling della moto. Terza piazza per il rookie di Aspar Team, Izan Guevara, che precede il suo compagno di squadra Sergio García. A seguire troviamo Yuki Kunii, Xavier Artigas (altro esordiente) e Ryusei Yamanaka. Ritroviamo il giapponese di Pruestel GP dopo la due giorni di test al Ricardo Tormo conscio delle aree su cui migliorare dopo una mattinata difficile.

Dietro di lui Adrián Fernández, al debutto con Max Racing Team. Il rookie spagnolo ha chiuso a circa un secondo e quattro dalla miglior prestazione ed è contento del suo primo giorno. La sua squadra ha lavorato per migliorare l’ergonomia della moto e migliorare il grip della gomma posteriore. Lo spagnolo ha preceduto Kaito Toba: il pilota del team CIP è stato protagonista nel pomeriggio anche della presentazione della squadra insieme al compagno di squadra Maximilian Kofler (penultimo tempo per lui). In mezzo a loro Jason Dupasquier, che riabbraccia la sua pista preferita senza cercare il tempo sul giro. Chiude il gruppo invece Andi Farid, ancora lontano dai migliori.

Contenuto in aggiornamento…

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

danilo petrucci motogp

MotoGP, Petrucci: ultimo GP in casa e le ipotesi Dakar-MotoAmerica

motogp luca marini

MotoGP, Luca Marini: “Proverò a stare coi primi, posso imparare molto”

bagnaia motogp

MotoGP, Bagnaia: “Quartararo indietro? Devo spingere come se fosse 2°”