Moto2: Baldassarri-Márquez, duello col botto ad Assen

Lorenzo Baldassarri e Alex Márquez sono stati i protagonisti di un incidente che è costato il podio. I due piloti si sono poi chiariti.

1 luglio 2019 - 12:29

La gara Moto2 nei Paesi Bassi non è finita come ci si aspettava per Alex Márquez e Lorenzo Baldassarri. I due battaglieri protagonisti del duello per la vittoria sono caduti proprio sul finale per un errore dell’italiano, che ha trascinato con sé il rivale. Lo spagnolo è apparso davvero arrabbiato per quanto successo (ha perso così la leadership iridata), ma sono arrivate in seguito le scuse da una parte dall’altra, chiudendo così l’episodio.

Alex Márquez scattava dalla quarta posizione in griglia, Lorenzo Baldassarri era invece 16° dopo giornate complicate. Il leader iridato (ormai ex) si è mantenuto fin da subito nel gruppo di testa, l’italiano invece ha dato il via ad una rimonta, fino a trovarsi nelle prime posizioni. Alla fine erano rimasti in quattro a lottare senza sosta per la vittoria, ovvero loro due, Fernández e Binder. Un nuovo sorpasso di ‘Balda’ però dà il via al pasticcio: piazzatosi davanti, perde il controllo della moto e provoca la caduta anche di Márquez che gli era subito dietro (qui il video).

Come detto, lo spagnolo è apparso davvero arrabbiato per un errore che ha posto fine ad una gara fino a quel momento ricca di emozioni. Poco dopo essere rientrato al box, ecco che Baldassarri si presenta da lui, porgendo le sue scuse per una manovra che ha privato entrambi di un giusto piazzamento sul podio. “Sono davvero dispiaciuto” ha aggiunto l’italiano (al quarto zero stagionale). “Avevamo un bel ritmo e stavamo gestendo la gara, ma ho commesso un piccolo errore. Dobbiamo già voltare pagina, pensiamo alla prossima gara.”

Arrivano poi delle scuse anche da Márquez a mente fredda. “La mia reazione alla caduta non è stata delle migliori” ha dichiarato. “Ero davvero arrabbiato, mancavano solo due giri alla fine… Però chiedo scusa.” Due zeri quest’anno, nessuno per colpa sua: a Jerez era finito a terra per un incidente di Gardner, avvenuto proprio davanti a lui. “Dispiace. Se cadi tu da solo d’accordo, ma se è colpa di altri fa un po’ male. Sono cose che possono succedere in gara, ora dobbiamo concentrarci sul prossimo Gran Premio.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo: “Ho dimostrato di meritare la Yamaha”

MotoGP furti Sepang

MotoGP, furti a Sepang: recuperata la refurtiva

Valentino Rossi

Valentino Rossi: “2020 anno cruciale: se non miglioriamo addio MotoGP”