arbolino montella vietti moto2

Moto2: Arbolino, Montella e Vietti, trio tricolore pronto al debutto

Tony Arbolino, Yari Montella e Celestino Vietti sono i tre esordienti italiani del Mondiale Moto2 2021. Tanto lavoro nei test, pochi giorni e si comincia.

22 marzo 2021 - 11:08

La classe intermedia quest’anno ha tre nostri portacolori tra gli otto esordienti. Stiamo parlando di Tony Arbolino (Intact GP), Yari Montella (Speed Up Racing) e Celestino Vietti (Sky Racing Team VR46). Due ragazzi in arrivo dalla Moto3, il salernitano invece debutta da Campione Europeo di categoria con la struttura vicentina dell’ex pilota Luca Boscoscuro. In questi giorni abbiamo potuto vederli in azione per la prima volta in via ufficiale, in occasione dei test che precedono l’inizio della stagione Moto2 2021. Vediamo come sono andati.

Tony Arbolino: “Partirò col coltello tra i denti” 

Il neo acquisto Intact GP non si è risparmiato in questi tre giorni. Un 1:59.360 è il suo miglior crono, realizzato nell’ultimo turno del sabato. Tanto lavoro sulla moto, sul suo feeling in sella, con le gomme usate per provare il ritmo gara… “Senza time attack” ha sottolineato, “E con un mezzo passo gara nella sessione finale.” Test ufficiali ora conclusi, venerdì si comincia a fare sul serio con i primi turni di prove libere. La categoria è ancora tutta da scoprire, ma Tony Arbolino è pronto a lottare da subito.

“Ora dobbiamo solo divertirci nel primo weekend con la Moto2” ha continuato il vice-campione Moto3. “Certo dando il massimo e con tanta voglia di fare bene. Non ho proprio le idee chiare perché non so come affrontare la categoria, ma partirò con il coltello tra i denti. Con la squadra mi trovo bene, siamo molto uniti e questo certo sarà d’aiuto.” Chi l’ha colpito di più? “Lowes ed il rookie Fernández guidano molto bene. Ma c’è davvero pochissima differenza tra un pilota e l’altro, contano i dettagli.”

Yari Montella: “Vanno tutti forte!”

Come detto, Campione Europeo Moto2 in carica e promosso così nel Mondiale di categoria con Speed Up Team. Yari Montella ha messo a referto i primi tre giorni di test ufficiali con la struttura vicentina. Tante novità sulla sua Boscoscuro B-21 rispetto alla moto con cui ha corso negli ultimi due anni, oltre alle gomme ed al tracciato. Per finire con il numero: lascia il suo #55 (già di Syahrin) per il #5. Nei limiti del possibile, tanti giri a referto con un 2:00.116 come miglior personale, stampato alla fine del day-2.

“Sono stati tre giorni abbastanza positivi” ha commentato. “Dobbiamo solo crescere, migliorare, capire un po’ la categoria. Qui vanno tutti forte ed è tutto più difficile. Ma io ed il mio team stiamo lavorando per trovare qualcosa sulla moto che mi possa dare più fiducia. Sto provando anche io magari cambiare posizione in sella, ma non solo. Diciamo che ci serve provare e girare tanto, cercando di stare al passo con gli altri. Adesso abbiamo qualche giorno di riposo, poi si comincia!”

Celestino Vietti: “Il feeling sta migliorando”

Terzo ed ultimo rookie tricolore è Celestino Vietti, che passa nella classe intermedia sempre con la stessa struttura. A referto anche i primi ufficiali da pilota Moto2 con un 1:59.908 come best lap realizzato nel day-3. Non sono mancate un paio di scivolate, ma senza conseguenze per ‘Celin’, a segnare “Una tre giorni impegnativa”, come ha commentato lui stesso. Venerdì prossimo si torna di nuovo in azione, stavolta però per i primi turni dell’evento inaugurale del 2021, e Vietti è sicuro di poter fare qualche altro passo avanti.

“Sono abbastanza contento del lavoro fatto” ha dichiarato il #13 alla fine dei tre giorni di test. “Il feeling con la moto sta crescendo e piano piano sto imparando a guidarla sempre di più. Ogni giorno c’è qualche miglioramento, anche se abbiamo ancora molto da fare. Purtroppo ho avuto qualche inconveniente sia nella simulazione di gara che il giorno prima, con due scivolate. Nel complesso sono abbastanza contento del risultato finale e sono sicuro che potremo fare un altro step importante nel weekend di gara.”

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: F. Glaenzel-IntactGP/Speed Up Team/Sky VR46

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

danilo petrucci motogp

MotoGP, Petrucci: ultimo GP in casa e le ipotesi Dakar-MotoAmerica

motogp luca marini

MotoGP, Luca Marini: “Proverò a stare coi primi, posso imparare molto”

bagnaia motogp

MotoGP, Bagnaia: “Quartararo indietro? Devo spingere come se fosse 2°”