MotoGP, Jorge Lorenzo

La MotoGP ricorda Kobe Bryant. Jorge Lorenzo: “Evitate l’elicottero”

Il mondo della MotoGP ricorda Kobe Bryant, morto in seguito ad un incidente in elicottero. Jorge Lorenzo: "Ho perso 8 amici così".

27 gennaio 2020 - 13:47

Anche il mondo della MotoGP piange la morte di Kobe Bryant. Un tragico incidente in elicottero alla periferia di Calabasas (California) ha posto fine alla vita dell’asso della NBA. Insieme a lui ci hanno lasciato la figlia 13enne Gianna Maria e altre sette persone. Tra i commenti che hanno suscitato maggior discussione quello di Jorge Lorenzo, che ha sottolineato la pericolosità di questo mezzo di trasporto. “Non sono mai stato un fan degli elicotteri, nonostante il loro dinamismo e la loro agilità li evitavo ogni volta che potevo e incoraggiavo i miei amici a fare lo stesso . Oggi hanno causato un’altra vittima, una delle più grandi nella storia del basket. Un altro esempio di quanto sia fragile la vita, godiamola finché possiamo. (Ed evitare gli elicotteri fino a quando non saranno più sicuri)“.

A chi gli fa notare di aver viaggiato per molti anni in elicottero senza mai un incidente, Jorge Lorenzo risponde così: “Non li prendo, ho perso 8 amici in elicottero. Capisco che il mio Tweet potrebbe offendere per non limitarmi a ricordare, ma non mi interessa. Purtroppo Kobe e le altre vittime non possono tornare indietro, ma spero che il mio post serva ad altri per essere felice“.

I SALUTI DEGLI ALTRI PILOTI MOTOGP

Bryant era diventato una leggenda vivente del basket. ‘Black Mamba’ lascia uno sport a cui ha dedicato più di 20 anni della sua vita professionale, diventando uno dei più grandi della storia del basket. Impossibile restare indifferenti, compresi gli assi della MotoGP. Tra i primi a volerlo salutare in modo simbolico c’è Marc Marquez. “Senza parole. Una leggenda. Grazie per tutto quello che hai fatto per questo sport, la tua eredità è andata oltre il basket“, ha scritto il campione della Honda.

Alex Rins ha confessato di essere “molto triste” per la tragedia avvenuta meno di 24 ore fa. “Una leggenda dello sport se ne va. #RIPKobe e #RIPGigiBryant“, ha twittato lo spagnolo della Suzuki. “Riposa in pace leggenda“, cinguetta il compagno di squadra Joan Mir. Esterrefatto il rider Avintia Tito Rabat: “Senza parole per quello che è successo a Kobe Bryant. Una leggenda e un esempio nello sport. Riposa in pace. Nessuna parola per questa tragedia. Tutto il mio sostegno alla sua famiglia. RIP“. Anche Alex Marquez ricorda il cestista: “Un giocatore straordinario, un mito, una leggenda… Le parole non sono all’altezza di te“. E ancora Dani Pedrosa, Maverick Vinales e Fabio Quartararo: “Triste giornata, riposa in pace“.

1 commento

matteochiarello197_14424442
15:54, 27 gennaio 2020

Ok,grazie jorge!non prenderò più elicotteri x andare al lavoro!!!

POTRESTI ESSERTI PERSO:

alex marquez motogp

MotoGP, Alex Márquez: “Sfruttare a Brno quanto imparato a Jerez”

schrotter moto2

Moto2, Marcel Schrötter: “Non più dolore, correrò normalmente”

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez: il re della pista nella trappola della sfortuna