Ajo Motorsport - Red Bull - KTM

KTM, Red Bull e Ajo Motorsport ancora insieme in Moto2 e Moto3

Red Bull, KTM e Ajo Motorsport continuano assieme in Moto2 e Moto3. Cambierà qualcosa in ottica 2020, ma non l'obiettivo di seguire i giovani talenti.

15 agosto 2019 - 8:10

Ci sono cambiamenti all’interno di KTM, ma continua il rapporto di collaborazione esistente tra Ajo Motorsport, Red Bull e KTM. In sostanza, la squadra di Aki Ajo continuerà ad essere il punto di riferimento per i piloti della struttura austriaca, dai campionati dei giovanissimi fino alla MotoGP. Pur essendoci novità, continua il lavoro assieme in Moto2, così come la lunga collaborazione in Moto3, dove si sono registrati successi ancora maggiori.

Nella categoria intermedia il cambiamento sarà il fatto che la struttura austriaca non ci sarà più come costruttore. Si interrompe un rapporto iniziato nel 2017 con Miguel Oliveira e Brad Binder, ma Aki Ajo farà ancora affidamento sulla KTM MotoGP Academy. Pur con un telaista diverso, continua il progetto Moto2 di Ajo Motorsport, iniziato nel 2015, che nel 2020 avrà come piloti Jorge Martín e Iker Lecuona. La struttura finlandese vanta 25 vittorie, due titoli e, come detto, un titolo a squadre ottenuto l’anno scorso. In Moto3 continua poi un sodalizio di successo: un totale di 33 vittorie, 2 mondiali e due vice-campionati. L’obiettivo è sempre seguire giovani talenti, aiutandoli nel loro approdo nel Motomondiale per poi seguirli lungo tutta la loro carriera. Ci si augura poi di riuscire a lottare per il titolo in entrambe le categorie nel 2020.

“Sono lieti di avere un progetto forte nella categoria intermedia” ha dichiarato il Team Manager Aki Ajo. “Jorge Martín e Iker Lecuona sono senza dubbio due giovani talenti. Da tre anni lavoriamo con KTM e Red Bull in Moto2, abbiamo ottenuto successi e per questo è importante continuare insieme. Siamo poi entusiasti di dire che abbiamo un ottimo pacchetto per il 2020. Anche in Moto3 continueremo la stessa cooperazione, specialmente ora che KTM si impegnerà al massimo in MotoGP e nella categoria minore. In questo modo puntiamo alle prime posizioni in entrambe le categorie, tornando a lottare per il titolo.”

“Nel corso del Gran Premio d’Austria abbiamo annunciato la nostra strategia” ha aggiunto il direttore KTM Motorsport Pit Beirer. “Abbiamo esteso il nostro contratto in MotoGP, abbiamo un solido impegno in questa categoria ed anche in Moto3. I nostri obiettivi rimangono invariati, oltre ad essere partner affidabili per le giovani promesse dalla Red Bull Rookies Cup alla MotoGP, attraverso le nostre squadre. Siamo lieti di avere talenti come Jorge Martín e Iker Lecuona nella nostra Academy, così come Miguel Oliveira e Brad Binder. Per questo possiamo contare su Aki Ajo e la sua squadra. KTM continuerà a supportarlo, con l’unica differenza che lasceremo la Moto2 come costruttore. Si rinforza però l’impegno in Moto3, in cui abbiamo una moto completamente nostra, con l’obiettivo di ridurre il gap. Ringraziamo Aki Ajo e tutto il suo team per questa collaborazione di successo.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Moto2: Alex Márquez in pole position a Silverstone

Valentino Rossi

Valentino Rossi ‘evergreen’: “Obiettivo podio, Marquez è più veloce”

Marc Márquez, a Silverstone la pole numero 60 in MotoGP