KTM o Petronas, le opzioni di Syahrin per il possibile ritorno in Moto2

Hafizh Syahrin ha perso il posto in MotoGP. Quali opzioni per lui nel 2020? Si pensa al ritorno in Moto2, con KTM e SIC Racing particolarmente interessati.

26 luglio 2019 - 16:51

Nel corso della pausa estiva è arrivata una conferma ad una voce che circolava da un po’: Hafizh Syahrin ha perso il suo posto in MotoGP. La sua sella in Red Bull KTM Tech 3 verrà occupata da Brad Binder, pronto quindi all’esordio nella categoria regina. Si parla di un più che probabile ritorno in Moto2, con due possibili opzioni. KTM vorrebbe mantenere il malese nelle sue file, ma anche il team Petronas rimane una concreta ipotesi.

La struttura austriaca ripone grande fiducia in Syahrin e l’idea sarebbe schierarlo in Red Bull KTM Tech 3, squadra per cui il malese sta correndo quest’anno in MotoGP. La conferma arriva proprio dal CEO Pit Beirer, che ha avviato le trattative per la prossima stagione: “Hafizh è una bella persona ed un ottimo pilota. Il contratto per il 2020 ancora non c’è, ma stiamo lavorando per tenerlo con noi, nonostante il cambio di categoria.”

Una manovra che creerebbe scompensi in Tech 3 per la prossima stagione. La squadra di Hervé Poncharal, da quest’anno legata a KTM, corre con i rookie Marco Bezzecchi e Philipp Öttl. Solo l’italiano è andato a punti (10° ad Assen), mentre il tedesco è KO da tre gare per una commozione cerebrale dopo una caduta. Da vedere poi cosa succederà anche in Red Bull KTM Ajo: la ‘promozione’ di Binder apre la porta a vari scenari.

Oltre a KTM e Tech 3, ci sarebbe anche un’altra opzione, ovvero Petronas Sprinta Racing. Il CEO Razlan Razali aveva puntato sul pilota ‘di casa’ Khairul Idham Pawi, con la dichiarata speranza di rilanciarlo dopo due stagioni complesse in Moto2. A conti fatti però quest’ultimo ha disputato solo tre gare (una sola a punti, 13°), saltando le altre sei per infortunio. Syahrin sarebbe quindi un’ipotesi concreta, un pilota malese per un team malese.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Andrea Iannone e Aleix Espargaro

MotoGP, Aprilia punta al team satellite: “Bisogna convincere Piaggio”

jordi torres

MotoE: Il team Pons schiera Jordi Torres nel 2020

motoe 2019

MotoE, il calendario 2020 definitivo: via Le Mans, torna Valencia