tt assen 95° anniversario

I 95 anni del TT Assen, la festa senza il Gran Premio MotoGP

Il mitico TT Assen ha festeggiato 95 anni. Una celebrazione sottotono, ma non sono mancate vecchie glorie ed il pilota Moto2 Bo Bendsneyder.

30 giugno 2020 - 16:24

Un 95° anniversario del TT Assen celebrato un po’ in sordina, ma non sono mancati comunque piloti del passato ed attuali. Non c’è stata la festa a cui si pensava, a causa anche del Gran Premio MotoGP cancellato (previsto proprio per lo scorso fine settimana). Sullo storico tracciato però sono risuonati i motori grazie a Jan de Vries e Wil Hartog. Presenti, tra gli altri, anche il pilota Moto2 Bo Bendsneyder ed il direttore del tracciato Arjan Bos.

Ricordiamo che erano stati investiti ben tre milioni di euro per rinnovare il circuito, dall’asfalto all’installazione dei pannelli digitali, per seguire le gare anche con poche persone in circuito. Come quelli che si sono visti sul mitico TT Assen per queste celebrazioni, a causa appunto della situazione sanitaria attuale che non permette grandi raduni di persone. Si è cercato comunque di realizzare un evento per questo anniversario, anche se con stand vuoti.

In azione sul mitico tracciato del TT Assen si sono visti Jan de Vries, iridato 50cc nel 1971 e nel 1973, e Wil Hartog, vincitore del Gran Premio di casa nella categoria 500cc nel 1977. Entrambi hanno realizzato un buon numero di giri con le loro tute originali ed in sella alle moto con cui hanno corso nel Mondiale. Parliamo della Kreidler 50 per Jan de Vries e della Suzuki RG 500cc per Wil Hartog.

Una ricorrenza che non si voleva far passare inosservata, invitando come spettatori anche altri rappresentanti del paese. Non sono mancati Hans Spaan (vincitore del GP nel 1989) o “il gigante bianco” Egbert Streuer (tre volte iridato nella categoria sidecar). Per il presente, il figlio di quest’ultimo, Bennie (vincitore nel 2015 del Sidecar World Championship) ed il giovane Bo Bendsneyder, alfiere NTS RW Racing GP nel Mondiale Moto2.

È quest’ultimo ora il rappresentante dei Paesi Bassi nel Campionato del Mondo. Il vincitore della Red Bull Rookies Cup nel 2015 ha iniziato a marzo la terza annata nella classe intermedia. In Qatar ha conquistato il miglior risultato assoluto nella categoria finora, un 11° posto. Il 19 luglio questa complessa stagione 2020 ripartirà a Jerez: Bensdneyder è più che determinato a conquistare costantemente risultati di rilievo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

savadori motogp

MotoGP: Lorenzo Savadori, Aprilia gli ‘regala’ Valencia e Portimao

MotoGP, Maverick Vinales

MotoGP, Maverick Vinales: “Contro Suzuki non possiamo fare nulla”

binder marquez lecuona motogp

MotoGP, la lotta tra rookie: Binder-Márquez appaiati al comando