foggia fenati moto3

Foggia e Fenati, dalla Moto3 le uniche gioie tricolori ad Assen 2021

Dennis Foggia e Romano Fenati, doppia festa italiana ad Assen. "Un'ottima occasione" per il primo. "Come una vittoria" per il pilota ascolano.

28 giugno 2021 - 19:19

L’appuntamento ad Assen non ha portato particolari soddisfazioni per quanto riguarda la nostra truppa nel Motomondiale. Tranne nella categoria Moto3, in cui si è scatenata la festa con ben due ragazzi italiani presenti sul podio. Dennis Foggia in grande spolvero ed in trionfo per la seconda volta in questa stagione, unico nostro portacolori finora capace di vincere nel 2021 in classe minore. Terza piazza per Romano Fenati, che dopo un fine settimana “agitato” ed una doppia Long Lap Penalty risale e mette a referto il secondo podio dell’anno. Non è mancato un bell’abbraccio tra i due ragazzi a fine corsa ed al parco chiuso.

Foggia imbattibile ad Assen

“Ero molto fiducioso ed avevo un gran feeling con la moto” ha detto l’alfiere Leopard a fine corsa a motogp.com. Aggiungendo che “Tanti piloti hanno preso una sanzione ed era un’ottima occasione per noi anche per guadagnare punti importanti.” Per quanto riguarda il connazionale, “Tanti complimenti a Fenati, con due Long Lap ha fatto davvero una gran gara!” Non è mancato un momento particolare a quattro giri dalla fine, quando tutto poteva sembrare perduto per un errore. “C’era tanto vento e quando ho aperto il gas la moto mi è volata via” è la spiegazione di Foggia. “Sono riuscito però a spingere parecchio in seguito.” Cogliendo una nuova importante vittoria dopo il terzo posto di una settimana fa in Germania. Un doppio podio consecutivo per la prima volta quest’anno, chiudendo una prima parte di stagione ricca di alti e bassi. “Ho passato un periodo abbastanza brutto” ha ammesso. Ora se ne va in vacanza con la terza posizione Moto3 iridata (anche se a -72 dal leader).

Fenati, podio di carattere

“Mi sono davvero divertito e mi sono sentito molto competitivo” ha dichiarato il pilota Max Racing Team. Una condizione sentita fin dalle prime libere del venerdì. Ma c’era una doppia sanzione da scontare in gara, un fatto che penalizza sempre pesantemente. “Dopo la seconda Long Lap ho spinto oltre il limite, superando un pilota dopo l’altro e tenendo il mio ritmo.” Come tutti, anche lui sul finale ha accusato il calo delle gomme. “Forse anche troppo. Ma il podio va benissimo, è come una vittoria per me.” Non mancano i complimenti per il vincitore. “Foggia è stato il migliore, tenendosi davanti per tutta la gara diciamo per quasi tutti i giri.” Ora l’obiettivo è continuare in questo modo. “Spero di essere sul podio anche nel prossimo GP e di finire la stagione così.” Un bilancio della prima parte di 2021, chiusa con il 4° posto iridato. “Siamo partiti più forte dell’anno scorso. C’è stato qualche problema in Qatar, ma una volta tornati in Europa è andata meglio. Mi sono sempre sentito competitivo e la moto adesso mi piace, è il risultato del tanto lavoro svolto nel 2020.” 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

marc marquez motogp

MotoGP, Márquez in tandem con Bradl: “Così sono passato in Q2”

stefano nepa moto3

Moto3 UFFICIALE C’è Stefano Nepa per il Team MTA nel 2022

joel kelso cev moto3 misano

CEV Moto3, Misano: secondo trionfo di Joel Kelso, sbaglia Holgado!