davide pizzoli moto3 2020

ESCLUSIVA Davide Pizzoli: “Il Mondiale è il sogno di una vita”

Davide Pizzoli all'esordio quest'anno nel Mondiale Moto3. Prime sensazioni ed aspettative dell'unico rookie italiano della categoria nella nostra intervista.

27 febbraio 2020 - 18:11

Nella categoria Moto3 del Campionato del Mondo registriamo quest’anno l’esordio di Davide Pizzoli. Classe 1999, di Roma, all’inizio di quest’anno è stato ingaggiato da BOÉ Skull Rider Facile.Energy. Arriva così l’occasione di disputare la prima annata completa nel Motomondiale dopo alcune wild card e sostituzioni nel corso delle stagioni precedenti. Completati i primi test, ora si va in Qatar per le ultime prove prima dell’inizio del campionato.

Quest’anno è arrivata la firma per disputare la prima annata mondiale. 
Sono davvero molto contento. Abbiamo svolto anche i primi test e mi trovo già molto bene con la squadra. Vedremo cosa potremo fare insieme.

Cosa significa per te l’approdo nel Campionato del Mondo? 
Questo è un obiettivo che insegui da praticamente tutta la vita, è decisamente il sogno di ogni pilota.

Ti abbiamo visto negli anni in CIV, CEV e Supersport. Cosa ti hanno lasciato questi campionati?
Principalmente grande esperienza, mi hanno permesso di conoscere molti circuiti. L’unica differenza è che nel Mondiale vanno veramente forte! Bisogna lavorare bene con la squadra per arrivare sempre più in alto.

Quanto possono aiutarti le wild card/sostituzioni che hai già disputato?
Mi hanno permesso di vedere come negli anni il livello si sia alzato moltissimo. Da dire però che è una situazione diversa rispetto ad essere pilota ufficiale, che secondo me semplifica un po’ le cose. Come wild card secondo me l’approccio è un po’ più difficile.

Quali piste preferisci tra quelle che già conosci?
Mi piacciono molto sia il circuito di Le Mans che il tracciato di Aragón.

Le sensazioni dopo aver svolto i primi test ufficiali.
Questa categoria è davvero molto competitiva. La squadra mi piace e stiamo lavorando bene insieme. Direi che siamo pronti per affrontare la prima gara.

Quali sono gli obiettivi per questa prima stagione mondiale?
Non ho obiettivi specifici. Punto solo a migliorare gara dopo gara. Sarebbe interessante però raggiungere la top ten.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Cal Crutchlow

MotoGP, Crutchlow scopre le carte: “Con Honda è finita, Aprilia stimolante”

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi e Yamaha Petronas: ipotesi contratto biennale

MotoGP, Cal Crutchlow

MotoGP: Il destino di Andrea Iannone, Cal Crutchlow e il potere degli sponsor