MotoGP, Dovizioso: “Importante l’impatto di Dall’Igna in Ducati”

Andrea Dovizioso ha parlato della situazione Ducati e del forte impatto di Gigi Dall'Igna. "Serviva un leader per cambiare le cose. I risultati stanno arrivando."

10 aprile 2019 - 16:28

Negli ultimi anni il team Ducati ha compiuto importanti passi avanti, tornando a lottare per le zone alte della classifica. Lo dimostrano i due vice-campionati ottenuti in queste ultime due stagioni da Andrea Dovizioso, che soprattutto nel 2017 ha dato filo da torcere all’iridato Marquez fino a Valencia. Merito anche di Gigi Dall’Igna, definito un leader, in grado di creare i presupposti per una svolta.

“Negli ultimi quattro anno Ducati ha lavorato tantissimo” ha dichiarato Andrea Dovizioso in un’intervista a motogp.com . “Un gran numero di ingegneri si è concentrato su tanti aspetti, riuscendo a migliorare molto.” “Serve senza dubbio un leader” ha sottolineato, “qualcuno che riesca a cambiare la situazione rispetto al passato. Gigi [Dall’Igna] ha creato qualcosa di davvero grande nella nostra compagnia. Il suo impatto ha portato effetti importanti: alla fine contano i risultati e stanno arrivando.”

Un aspetto di cui si è parlato molto ultimamente è l’aerodinamica (ricordiamo la recente protesta per un’aletta ritenuta illegale da altre squadre). “Questo è stato un aspetto spesso trascurato nel mondo delle due ruote” ha dichiarato Dall’Igna in proposito. “Serve sempre rinnovarsi” ha continuato Dovizioso, “e Ducati si sta impegnando molto in questo senso. Ci sono aspetti buoni e non, ma questo è il lato positivo della ‘mentalità italiana’. Chiaro che poi è difficile fare un paragone con le altre case, essendo in un altro box non è semplice capire cosa fanno per esempio in Honda.”

Ora bisogna pensare al Gran Premio delle Americhe, di scena questo fine settimana ad Austin. “Il tracciato non è tra i più favorevoli per noi” ha ammesso Dovizioso, che però è ottimista. “Se riusciremo a migliorare come fatto a Termas de Río Hondo, potremo essere competitivi anche in gara. L’obiettivo è il podio, ma dobbiamo valutare le condizioni della pista: speriamo che la situazione sia migliorata rispetto all’anno scorso.”

1 commento

walterguzzi
20:07, 10 aprile 2019

Dall’Igna è un grande grazie all Aprilia dove ha mangiato e bevuto e sputato nel piatto quando la Volkswagen gli ha fatto vedere gli euro marchi.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Graziano Rossi: “Vorrei vedere Valentino correre per sempre”

MotoGP: Ducati che ancora non svolta e il sogno Marc Marquez

MotoGP: Dal 19 al 20 agosto si prova al KymiRing