celestino vietti sepang

Celestino Vietti vicinissimo al colpaccio. “Quel piccolo errore finale…”

Celestino Vietti grande protagonista del GP della Malesia. Chiude fuori dal podio, ma il giovane rookie sta diventando una certezza.

4 novembre 2019 - 17:25

Battagliero protagonista dalla prima curva fino alla bandiera a scacchi, la prima vittoria a portata di mano, prima di chiudere 5° per un errore. Il Gran Premio della Malesia di Celestino Vietti può essere riassunto in questo modo. Il rookie dello Sky Racing Team VR46, alla seconda volta sul tracciato di Sepang, oltre a mostrare carattere e competitività da vendere, ha allungato ancora nella classifica degli esordienti ed è ormai ad un passo dal titolo. Sarà lui uno degli uomini di punta della truppa italiana nel 2020?

Scattato dalla quinta casella in griglia, Celestino Vietti si è messo subito in bagarre, tenendo costantemente il contatto con i più forti ed impostando presto un gran ritmo. Per buona parte della gara si è mantenuto al comando, arrivando così all’ultimo giro, con la possibilità di allungare. Un piccolo errore, a cui è seguita la caduta di Arenas proprio davanti a lui, gli hanno precluso la possibilità di salire sul podio. Un po’ di amaro in bocca per il 5° posto, ma c’è anche la consapevolezza di essere sempre più competitivo.

“Sono partito forte, il feeling con la moto era perfetto” ha dichiarato a gara conclusa Celestino Vietti. A caldo era piuttosto deluso, più soddisfatto invece col passare delle ore. “Sono riuscito a gestire bene la gara ed a guidare come volevo. Il team ha fatto come sempre un lavoro incredibile, mi dispiace non essere riuscito a raccogliere un bel risultato. L’ultimo giro ho provato ad andare via, ho commesso un piccolo errore tra la curva 7 e 8, ma sono riuscito a recuperare. Arrivati alla 10, Arenas è caduto davanti a me e ho perso terreno sul rettilineo finale.”

Contento fin da subito invece Pablo Nieto, che non ha che lodi per il suo pilota. “Celestino è stato il protagonista della gara” ha detto. “Bravissimo, non posso dire altro. Certo, il finale lascia tutti con l’amaro in bocca, ma posso solo fare tutti i miei complimenti a lui e a tutta la squadra per il lavoro che ogni weekend fanno.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi

Carlos Checa: “Rossi un’incognita, Vinales può battere Marquez”

Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Dietro di noi case importanti”

Jorge Lorenzo pilota Honda

MotoGP, Jorge Lorenzo scommette sulla RC213V 2020