vietti moto2

Celestino Vietti: “Scommessa per una vittoria Moto2? Non sui capelli!”

Celestino Vietti verso la sfida Moto2 in questo 2021. "Dovrò imparare tanto, spero di aiutare Bezzecchi e la squadra. La MotoGP? Al momento non ci penso."

16 febbraio 2021 - 16:11


Un pilota più esperto, Bezzecchi, che verrà affiancato da un esordiente. Quest’anno Celestino Vietti lascia la entry class per debuttare in Moto2: seppur con gli stessi colori, sarà certo un bel cambiamento per quanto riguarda la moto che guiderà. Un primo assaggio c’è già stato in alcuni test privati svolti a fine 2020, c’è ancora da attendere un po’ prima di continuare il processo di adattamento. ‘Celin’ è carico: vuole fare bene ma un passo alla volta, senza obiettivi precisi da subito. Dichiarandosi da subito pronto a fare il bene della squadra.

“È una stagione in cui dovrò imparare davvero tanto” ha dichiarato Celestino Vietti, rispondendo alle domande dei giornalisti subito dopo la presentazione. “Ci sono tanti aggiustamenti da considerare, tante piccole cose da capire.” Basandosi anche sui consigli di un prossimo rookie in MotoGP. “Luca [Marini] l’anno scorso mi diceva che con la Moto2 bisogna girare molto, ma anche cercare di essere costanti e fare pochi errori. Lui è molto bravo in questo, è sempre calmo e tranquillo. Certamente sono questi i consigli che mi sono rimasti di più.”

Non manca anche l’idea di dare una mano alla squadra. “Sarà importante imparare presto i segreti della Moto2, sia per essere veloce che per dare una mano alla squadra ed a Bez nella seconda parte di campionato. Almeno questo è quello che spero.” Farebbe qualche scommessa per una vittoria di categoria? “Sì, ma non sui capelli!” ha sottolineato con una risata. “Mi è bastato nel 2019, mi hanno tagliato i capelli a zero… Da quel momento ho deciso che sui capelli non scommetto più! Ma magari qualcos’altro potrei farlo.”

Un pensiero alla MotoGP? È ancora presto. “Non so dire quanto potrei metterci” ha detto ‘Celin’. “Magari riesco ad essere veloce subito e riesco ad arrivarci presto, ma al momento penso solo a questo salto. La moto sta diventando sempre più pesante e veloce.” Non manca anche un commento di Pablo Nieto sul nuovo arrivo. “Celestino l’anno scorso si è dimostrato molto forte in una categoria davvero difficile” ha sottolineato. “Si meritava la Moto2 quest’anno. Per come lo conosco, può fare veramente bene.”

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

bastianini motogp

MotoGP, penalità per Bastianini. Petrucci: “Non so cosa stesse pensando”

motogp q2 sachsenring

MotoGP ed i rallentamenti: “Dovremmo essere un esempio, invece…”

bagnaia motogp

MotoGP, Pecco Bagnaia: “Tutti lenti davanti a me, impossibile fare un giro”