Andrea Dovizioso a Sepang

Andrea Dovizioso: “Rossi sempre pulito, Miller troppa foga”

Andrea Dovizioso chiude sul podio a Sepang dopo una bella sfida con Valentino Rossi: "Sempre bello lottare con lui, aggressivo ma pulito".

3 novembre 2019 - 10:54

2 vittorie e 7 podi stagionali per Andrea Dovizioso dopo il terzo posto di Sepang. Il forlivese della Ducati conferma di essere il pilota di riferimento del team emiliano e meritare il ruolo di vicecampione. Autore di un’altra rimonta dalla quarta fila, ha scelto per una strategia soft al posteriore e l’azzardo ha premiato. Per di più su un tracciato che solitamente sull’asciutto non ha regalato molte soddisfazioni in passato. “Una buona gara sull’asciutto in Malesia non era mai avvenuta – ha detto a Sky Sport MotoGP -. Purtroppo non avevo il passo di Marc, la gomma è calata, in certi punti ero forte, ma non sono riuscito a starci“.

Il vero show non era nella lotta per la vittoria, ma per il terzo posto, tra Andrea Dovizioso e Valentino Rossi. I due connazionali hanno dato vita ad una sana bagarre, vinta dal forlivese grazie alla potenza della Desmosedici. “Valentino non molla mai, sempre bello lottare con lui, è molto aggressivo ma pulito. Ci siamo passati, incrociati“. Nelle prime fasi ha dovuto fare i conti anche con Jack Miller. “Avevo il tempo per provarci, ma non ci sono riuscito. Jack ha sempre molta foga e cerca di stare sempre davanti, ma ha senso quando c’è velocità“.

Dal prossimo anno Michelin introdurrà una nuova gomma posteriore che garantisce più grip e velocità. Cosa potrà cambiare per la Ducati? “Dà più grip a tutti, farà andare più forti tutti, ma chi farà andare più forte è impossibile da sapere“. Il lavoro degli ingegneri di Borgo Panigale si sta basando sulla percorrenza di curva, vero tallone d’Achille della GP19. “Troppi alti e bassi quest’anno, non siamo veloci per gli obiettivi che abbiamo – ha concluso Andrea Dovizioso -. Non riusciamo a stare con gli altri, non basta“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

zarco motogp

MotoGP, Johann Zarco top Ducati: “Puntiamo alla prima fila, e poi…”

motogp tech

Spy MotoGP: Questione di dettagli, guardate quante prelibatezze tecniche!

luthi moto2

Moto2: Thomas Lüthi e Intact GP, divorzio a fine stagione