Alex Marquez e Xavi Vierge, ‘nemici’ amici nello stesso box

Alex Marquez e Xavi Vierge condivideranno quest'anno il box Estrella Galicia 0,0 Marc VDS. Amici fin da piccoli, rivali agguerriti in pista. Ecco come vedono la nuova stagione.

31 gennaio 2019 - 16:06

Anche nel 2019 il team Estrella Galicia 0,0 Marc VDS si prepara per l’assalto al titolo nella categoria intermedia del Motomondiale, puntando nuovamente su un duo tutto spagnolo: confermato Alex Marquez, che verrà affiancato da Xavi Vierge, in arrivo da Dynavolt Intact GP. Due piloti che si conoscono fin da piccoli, che sono cresciuti assieme nel mondo delle due ruote e hanno un solido legame di amicizia, tanto da allenarsi assieme in questo periodo che anticipa l’inizio di stagione, ma si tratta di due ragazzi che sono anche pronti a non farsi nessuno sconto quando si tratterà di competere in pista.

“Non ho ancora realizzato l’obiettivo che mi ero prefissato nel 2015, ovvero vincere il titolo in Moto2” ha esordito Alex Marquez in un’intervista prodotta dalla sua squadra. Nel 2019 gli si chiede un importante passo avanti dopo una stagione al di sotto delle aspettative ed il pilota di Cervera sa su cosa lavorare: “Spero di migliorare i miei punti deboli, ma devo essere anche più concentrato e tranquillo, in modo da godermi quello che faccio. Ogni anno il mio obiettivo è competere per il titolo e mi alleno sempre con questa idea. Ci saranno anche tanti cambiamenti a livello tecnico, come il motore nuovo, quindi vedremo anche chi riuscirà ad adattarsi più velocemente a questa novità.”

Come detto, il suo compagno di box in questo 2019 sarà Xavi Vierge, determinato a ripagare la fiducia dimostratagli da EG,00 Marc VDS. “Spero di vivere una bella stagione” ha dichiarato il pilota di Barcellona nelle medesima intervista. “L’anno scorso abbiamo compiuto passi avanti importanti, lottando qualche volta per le prime posizioni. Ora faccio parte di una squadra che mi sta aiutando molto e credo che arriverò all’inizio del campionato più sicuro di me stesso.” La stagione appena conclusa è stata la migliore per lui in Moto2, con la prima pole position iridata, due podi e molti piazzamenti in top ten. Cinque le volte in cui non ha preso punti (una per infortunio), ma ha chiuso l’annata con l’11° posto e 131 punti.

Ma cosa pensano l’uno dell’altro? “Sono contento di avere Xavi come compagno di squadra” ha dichiarato il minore di casa Marquez, “è un pilota veloce e molto motivato, posso imparare tanto da lui. Un aspetto che mi colpisce è come il modo in cui affronta le curve, devo studiarlo meglio.” “Ci conosciamo da quando siamo molto piccoli” ha aggiunto Vierge. “Siamo molto amici, siamo cresciuti assieme e ho sempre avuto sia lui che suo fratello Marc come punti di riferimento. Sarà interessante condividere lo stesso box. La pressione sarà maggiore quest’anno, ma voglio pensare solo ad una gara alla volta.”

Cambierà qualcosa? Si sa, il compagno di squadra è sempre il primo rivale… “Non abbiamo 10 anni” ha puntualizzato il campione Moto3 2014. “Anzi, quando non siamo in pista parliamo di ben altri argomenti. Se dovessimo giocarci entrambi il titolo è chiaro che ci sarebbe un po’ di rivalità, ma in maniera sana, in modo da migliorare sempre di più.” Gli fa eco il collega: “In pista siamo rivali, ma fuori non cambia nulla. Anzi, essere amici ci permette di prepararci al meglio assieme. Sarebbe fantastico se entrambi riuscissimo a lottare per il titolo, ma ci saranno tanti piloti con lo stesso obiettivo.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

pirro kymiring motogp

MotoGP, esordio al KymiRing. “Pista a tratti lenta, ma interessante”

Jorge Lorenzo

MotoGP: Parla il papà di Jorge Lorenzo “Ancora un anno con Honda”

Davide Brivio

MotoGP, Davide Brivio: “Valentino Rossi in Suzuki? Sono invenzioni”