Tony Cairoli

Tony Cairoli “E’ bellissimo il Motocross che torna a Catanzaro”

Il nove volte Mondiale sarà ospite d'onore al Gran Trofeo d'Europa, la sfida show in programma 1-3 novembre sulla spiaggia della città calabrese

19 ottobre 2019 - 18:45

Il primo week end di novembre sulla spiaggia di Catanzaro Lido – Giovino si corre  il Gran Trofeo d’Europa. E’ un ritorno in grande stile per il motocross nel sud d’Italia. Il pubblico calabrese (e non solo…) avrà l’opportunità di vedere da vicino alcuni protagonisti del prossimo Mondiale. Ma anche giovani di grande prospettiva come Valerio Lata, iridato Junior, e Manuel Jacopi. Ci sarà anche Tony Cairoli, mito da nove titoli iridati conquistati. Originario di Patti, in Sicilia, TC222 non poteva far mancare il supporto ad un grande evento che si propone di portare la passione nel sud Italia. Cairoli, ancora convalescente, non potrà essere al cancello di partenza. Ma incontrerà i suoi tifosi domenica 3 novembre. Il Gran Trofeo d’Europa non poteva avere testimonial più prestigioso.

E’ sempre bello avere un evento nel Sud Italia che mi permetta di incontrare i fan” spiega Tony Cairoli. “Purtroppo questa volta da spettatore, perché non sono ancora pronto a correre a causa della spalla operata questa estate. Non posso rischiare di cadere e compromettere il recupero. Comunque sarò a bordo pista a godermi le gare e a incontrare i miei tifosi, sempre così calorosi.”

La pista del gran Trofeo d’Europa sarà in spiaggia. Che opinione hai di questo genere di tracciati?

“Sicuramente il terreno sabbioso è sempre una superficie molto insidiosa che prepara al meglio i giovani a crescere tecnicamente e ad affrontare piste difficili e di alto livello”.

L’evento è organizzato da Rinaldo e Vincenzo Tirotta: li conosci da anni, cosa vi lega?

“L’ospitalità della famiglia Tirotta è sempre molto importante e speciale per me, sin da quando ero un ragazzino alle prime armi. Conosco Rinaldo e la sua famiglia da tantissimi anni e per me è sempre un grande piacere passare del tempo con loro”.

Hai vinto sei volte su dieci edizioni: che ricordi hai?

“Sicuramente è una bellissima gara che ho vinto diverse volte e che mi ha spesso permesso di incontrare i miei tifosi al di fuori dalle tappe del Mondiale,  che si corre sempre lontano dal sud Italia. Ci sono molti aneddoti che mi vengono in mente, uno su tutti la gara del 2013 con Marc De Reuver, uno dei piloti più forti al mondo sulla sabbia, con il quale ci siamo giocati un’edizione fino all’ultimo, dando vita ad un grande spettacolo per il pubblico entusiasta.”

Quale credi sia il punto di forza di questo evento?

“Sicuramente avere la possibilità di vedere in azione piloti di grande livello e alcune stelle internazionali, portando il motocross anche a chi fa più fatica a venirci a vedere correre nei Gran Premi, che di solito si tengono al nord”.

Come stai fisicamente ? quando potremo rivederti in sella ?

“Ancora sono lontano dalla miglior condizione fisica, sto facendo riabilitazione e sto recuperando tutta la mobilità persa dopo l’intervento ma è ancora presto per poter risalire in moto seriamente ed allenarmi, quindi per ora continuiamo a lavorare senza moto, almeno fino a metà novembre, se non per qualche sporadica “cavalcata” per divertimento, senza correre rischi.”

Firmerai autografi nello stand RACR: che bella occasione per i tifosi del sud…

“RACR è un marchio che sta crescendo e io sono molto orgoglioso di rappresentarlo in giro per il mondo, essendo brand ambassador, portarlo ad un evento nel sud Italia sarà una bella occasione per farlo conoscere anche lontano dai Gran Premi. Io sarò personalmente allo stand per incontrare tifosi e curiosi durante  la gara della domenica alle ore 13.00 circa.”

Qui tutte le info sul Gran Trofeo d’Europa

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

La Skoda Fabia R5 di Tony Cairoli

Tony Cairoli al Rally Tuscan Rewind: “Non vedo l’ora”

Jacky Martens, con i suoi piloti Julien Lieber e Benoit Paturel

MXGP, il team Honda di Jacky Martens con Lieber e Paturel

VIDEO MXGP: HRC, c’è Mitch Evans con Tim Gajser nel 2020