Romain Febvre

MXGP Romain Febvre: il ritorno al successo del campione francese

Quasi tre anni di digiuno senza successi per Romain Febvre che a Loket è tornato davanti a tutti con autorevolezza, aspettando la Kawasaki...

30 luglio 2019 - 0:47

Francia 2016, Repubblica Ceca 2019, per Romain Febvre il cerchio (negativo) si è finalmente chiuso. Il ritorno al successo a Loket (qui trovate il resoconto) del campione del mondo 2015 dopo un digiuno che durava da quasi 3 anni è stato accolto come una vera e propria liberazione dal pilota francese.

SONO FELICE

Durante tutto il week-end sul terreno duro di Loket le Yamaha YZ450F, sia ufficiali che del team Wilvo si sono dimostrate particolarmente competitive con il solo Tim Gajser in grado di inserirsi tra la “marea blu” composta dalle moto giapponesi di Iwata. Febvre dopo aver conquistato la pole position del sabato ha dominato anche le 2 manche della domenica (qui trovate il video) portando a casa un successo, il numero 12 in carriera emotivamente molto importante per lui. “Mi sento benissimo. L’intero weekend è stato buono per me. Fin dall’inizio la mia velocità è stata buona, e sono riuscito a fare una bella doppietta. Sono davvero felice. È stata una lunga strada per tornare alla vittoria e non è facile. Molti GP difficili e alcuni infortuni. Siamo tornati! Sono così felice per il mio team Monster Energy Yamaha Factory MXGP” ha detto il campione francese.

ORIZZONTE VERDE

Il futuro di Romain Febvre potrebbe tingersi di verde, con Kawasaki molto interessata alla ritrovata qualità del campione del mondo 2015 che potrebbe riportare al vertice la “verdona” dopo un 2019 disastroso a causa degli infortuni che hanno coinvolto Clement Desalle Julien Lieber.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Glen Coldenhoff

MXGP Imola: Nel giorno di Tim Gajser vince Glenn Coldenhoff

Tim Gajser, MXGP Imola

MXGP Imola: è fatta Tim Gajser campione del mondo!

Slovena Imola

MXGP Imola: invasione slovena per Tim Gajser