tim gajser mxgp

MXGP, Tim Gajser limita i danni: “Ho tenuto la tabella rossa”

Tim Gajser giù dal podio per la prima volta quest'anno. Ma lascia Maggiora sempre da leader MXGP, pronto a tornare in alto nei prossimi eventi.

6 luglio 2021 - 16:36

Un fine settimana difficile, ma la nota positiva è che è tutt’ora il leader MXGP iridato. Tim Gajser per la prima volta chiude giù dal podio quest’anno, archiviando un evento a Maggiora complicato ulteriormente dalle condizioni meteo. La pioggia comparsa prima di Gara 2 infatti ha vanificato la voglia di rivincita espressa dopo una prima corsa non proprio soddisfacente. Il risultato finale è un settimo posto che gli permette di tenere ancora la tabella rossa, anche il vantaggio sui rivali si è assottigliato. Soprattutto su Jeffrey Herlings, che con la vittoria sul tracciato italiano si porta a -6 dalla vetta.

Ricordiamo, prima di questa tappa Gajser aveva conquistato tre vittorie in gara su quattro, un’ottima partenza quindi per il campione in carica. Le qualifiche a Maggiora poi si erano chiuse con il secondo miglior tempo appena dietro al pilota KTM, un piazzamento che però non è riuscito a sfruttare. Gara 1 si è chiusa con la quinta posizione al traguardo, limitando i danni e puntando a fare ben di più in Gara 2. Ma ecco che mezz’ora prima del via ci pensa la pioggia a scombinare tutti i piani. La ‘lotta nel fango’ lo vede inizialmente precipitare fuori dalla top ten, ma scatta da lì una combattuta rimonta fino al sesto posto alla bandiera a scacchi.

Tra due settimane si corre sulla sabbia di Oss, nei Paesi Bassi, quindi a casa di Herlings e di Coldenhoff in particolare, tra i più determinati a dire la loro. Anche se ricordiamo che si tratta di una pista nuova per il Mondiale Motocross, quindi ricca di incognite. Una sfida che Gajser affronterà ancora da capoclassifica in campionato, quindi osservato speciale. “Dobbiamo considerare gli aspetti positivi” ha detto, rimarcando la leadership dopo la tappa a Maggiora. Spiegando poi le sue gare. “Nella prima sono scattato abbastanza bene, ma non sono riuscito a risalire. Un 5° posto è un buon risultato, anche se mi sentivo più rapido dei primi.”

Ma non era facile compiere sorpassi, quindi le posizioni in top 5 sono rimaste praticamente quasi congelate rispetto alle prime tornate. Come detto, è seguita una Gara 2 ben più difficile. “La pioggia ha complicato notevolmente la situazione, poi una roccia ha colpito i miei occhiali nel corso del primo giro.” Era finito in 11^ posizione, costretto alla rimonta. “Ho fatto ancora più fatica per tornare davanti, ma sono riuscito a chiudere sesto ed a tenere la tabella rossa.” Guarda ora con fiducia al prossimo evento. “È una pista nuova ed è bello correre sulla sabbia, sarà divertente.”

Foto: ©hondaproracing/@shotbybavo

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

herlings gajser mxgp

MXGP: Herlings e Gajser, inversione di ruoli ed una nuova classifica

ivo monticelli mxgp

MXGP: Ivo Monticelli stagione finita, mercoledì l’intervento alla spalla

MXGP, Tony Cairoli a Riola Sardo

MXGP, Tony Cairoli paura e zero punti: “Non sentivo braccia e gambe”