jeremy seewer mxgp

MXGP: Jeremy Seewer, prima vittoria 2021 sui protagonisti del titolo

Jeremy Seewer ed il primo regalo dell'anno. Tanto vale la prima vittoria di GP del 2021, in una stagione condizionata da problemi di salute.

1 novembre 2021 - 11:43

Tra i tre battaglieri piloti in lotta per la corona mondiale emerge… Jeremy Seewer. È lui infatti a prendersi l’MXGP del Garda, ultimo round della tripletta trentina, lasciandosi appena alle spalle proprio l’iridato 2020 Tim Gajser, il neo leader Romain Febvre e Jeffrey Herlings. Per l’alfiere Yamaha, una delle “mine vaganti” visto che la lotta è ormai solo fra i tre ragazzi citati, arriva così la prima vittoria di GP del 2021, la seconda in top class, in un’annata piuttosto difficile per problemi di salute (ricordiamo, è ancora sulla via del recupero post Covid, contratto prima dell’inizio del campionato). Ma il bel trionfo in gara 1 ed il solido secondo posto in gara 2 gli permettono così di farsi il primo regalo della stagione, come lui stesso lo definisce.

“L’inizio è stato difficile in entrambe le corse, delle gare pazze” ha detto il pilota svizzero a fine GP. “Ma riuscire a vincere il GP… È sempre il sogno che si ha da bambini e riuscirci a questi livelli è fantastico! Certo ho vinto anche l’anno scorso, ma non è la stessa cosa. Questo è un regalo che mi sono fatto.” Come detto, non è un 2021 facile, tutt’altro. “È una sensazione bellissima dopo tutto ciò che ho passato quest’anno, ho avuto problemi di salute per tutta la stagione, e di conseguenza anche a livello mentale. La situazione è migliorata poche settimane fa e sono davvero felice di questo primo overall. Mi sono sentito bene anche nelle due gare precedenti su questa pista, peccato aver mancato il podio ma l’attesa è valsa la pena.”

“58” il racconto illustrato ispirato al mito SIC58,  In vendita anche su Amazon Libri

Foto: Yamaha Racing

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Tim Gajser MXGP

MXGP, Tim Gajser: “L’incidente di Loket ha condizionato il Mondiale”

MXGP, Jeffrey Herlings

MXGP, una nuova KTM per Jeffrey Herlings: “Non ho bisogno di pause”

Tony Cairoli

Tony Cairoli velocità e umiltà: “Non ero preparato per il Supercross”