Tony Cairoli, MXGP

MXGP, Tony Cairoli tagliato fuori? “Ho buttato via il Mondiale”

A tre GP dalla fine (150 punti) Tony Cairoli è lontano 74 punti da Tim Gajser. "Ho buttato via la possibilità di giocarmi il campionato"

26 ottobre 2020 - 19:00

Tony Cairoli contava molto sul trittico di Lommel per tornare sotto a Tim Gajser. Invece sulla sabbia belga lo sloveno della Honda HRC è stato praticamente perfetto: in sei gare ha centrato quattro successi e due secondi posti! Tim Gajser è ad un passo dalla conquista del quarto titolo Mondiale, il terzo in top class: a tre GP dalla fine (150 punti in palio) ne vanta 74 di vantaggio sul siciliano della KTM. A questo punto solo un episodio sfortunato, cioè un’infortunio, potrebbe impedire a Tiga243 di centrare l’obiettivo. Per Tony Cairoli l’appuntamento con il decimo titolo iridato è rimandato al 2021, quando sarà di nuovo in sella alla KTM. Avrà 36 anni, un’età avanzatissima per uno sport massacrante come il motocross. Gajser ha 24 anni, l’astro nascente Jorge Prado – assente domenica per positività al Covid – appena 19.

Due cadute, sipario che cala

Nel terzo appuntamento di Lommel Tony Cairoli aveva cominciato con un buon terzo posto in gara 1, ma nella seconda è caduto al primo salto, ripetendosi poi mentre era in furiosa rimonta. Ha tagliato il traguardo soltanto decimo, quinto nella classifica combinata del GP dominato dall’avversario diretto. “E’ stata una brutta giornata” ammette Tony Cairoli. “Le due cadute nella seconda manche non hanno aiutato e nella prima manche non avevamo la velocità per stare con i ragazzi là davanti. Direi che non è stata una settimana molto soddisfacente questa di Lommel. Sono deluso dalla mia guida e abbiamo buttato via la possibilità di lottare per il campionato. Ora dobbiamo riorganizzarci e andare in Italia con meno pressione, goderci la guida e finire questa stagione nel migliore dei modi possibile.”

Trittico a Pietramurata

Adesso la MXGP torna in Italia, per la disputa dei tre GP nel breve volgere di sette giorni che concluderanno questa strana stagione un 18 tappe concentrate in tre mesi. A Pietramurata, nei pressi di Arco (Trento) si corre domenica 1 novembre, mercoledi 4 novembre e di nuovo domenica 8 novembre. Tony Cairoli ai piedi delle Alpi spesso è andato fortissimo, ma anche Tim Gajser. Ormai che non ha più niente da perdere, vedremo cosa saprà regalarci questo eterno campionissimo.

Classifica Mondiale dopo 15 GP su 18 

1.Gajser (Slo-Honda) punti 583; 2. Cairoli (Ita-KTM) 509; 3. Seewer (Svi-Yamaha) 499; 4. Prado (Spa-KTM) 476; 5. Febvre (Fra-Kawasaki) 465; 6. Paulin (Fra-Yamaha) 403; 7. Coldenhoff (Ola-GasGas) 375; 8. Desalle (Bel-Kawasaki) 362; 9. Van Horebeek (Bel-Honda) 289; 10. Herlings (Ola-KTM) 263.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

tony cairoli mxgp

Tony Cairoli, nuova sfida a quattro ruote al Tuscan Rewind 2020

Gajser Cairoli MXGP

MXGP, Tim Gajser: “Cairoli un campione, 35 anni e sempre al top”

mxgp

MXGP: Tutte le novità del calendario (provvisorio) del Mondiale 2021