MXGP, Tony Cairoli a Lommel

MXGP, Tony Cairoli: obiettivo podio nella “casa” di Lommel

Tony Cairoli a Lommel per proseguire la scalata nel Mondiale MXGP. Il manager Alberto Martinelli: "Qui è di casa, punterà sicuramente al podio".

31 luglio 2021 - 13:28

Sesto round stagionale per il Mondiale di Motocross e Tony Cairoli proverà a dare l’assalto alla leadership. Dopo il podio in Russia e la sfortunata gara-2 che ha fatto perdere punti preziosi per la classifica, il nove volte iridato ha centrato vittoria e podio nel Regno Unito, doppio podio in Italia, 2° posto finale in Olanda e Repubblica Ceca. Appena una settimana fa si è reso autore di una strepitosa gara-2 in cui a Loket ha dettato subito il ritmo dopo una partenza fulminante, ma adesso è tempo di ripetersi in Belgio, sulla pista sabbiosa di Lommel, dove il nostro fuoriclasse ha raccolto risultati importanti in passato.

Nel 2020 a vincere fu Tim Gajser, oggi al comando del Mondiale con appena 11 punti di vantaggio sul fuoriclasse siciliano. Ma stavolta Tony Cairoli arriva con il vento in poppa dell’entusiasmo e della spensieratezza di chi punta al massimo, senza troppo pensare al decimo sigillo iridato. “Bisogna capire se sarà asciutto o piove – osserva il suo manager Alberto Martinelli -. In questo secondo caso la sabbia diventa pesantissima e quindi cambiano i valori in campo. Lommel è una pista tradizionalmente molto favorevole a Tony, ha vinto tanto ed è di casa perché vive lì e la conosce benissimo. Come nelle ultime gare cercherà di amministrare le forze fisiche e, se parte bene in gara-1 e sta davanti, in gara-2 può spingere di più. Sicuramente punterà al podio“.

La ruota del destino ha finalmente girato a favore di Tony Cairoli nell’ultimo round MXGP in Repubblica Ceca. Il campione Tim Gajser ha commesso un errore che ha consentito al nostro beniamino di recuperare qualche punto. L’obiettivo dell’alfiere KTM sarà proseguire questa scia di ottimi risultati che lo stanno spingendo verso la testa del Mondiale. “Il campionato è bellissimo e interessante. A Lommel attenzione anche a Prado, che è sempre forte, e Gajser sarà della partita. Poi Febvre e qualche outsider. Anche se Jeffrey Herlings dovesse rientrare non penso che sarà della partita – ha concluso Alberto Martinelli – perché non sarà al top della forma“.

Per i tuoi massaggi Thai

1 commento

FRA 1988
14:47, 31 luglio 2021

Tony è al di sopra delle aspettative ma se riuscirà a mettere a posto la partenza( tallone d’achille nelle prime gare) può fare ancora meglio. Il titolo è complicato ma sognare non costa nulla se hai di fronte un talento puro.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

herlings gajser mxgp

MXGP: Herlings e Gajser, inversione di ruoli ed una nuova classifica

ivo monticelli mxgp

MXGP: Ivo Monticelli stagione finita, mercoledì l’intervento alla spalla

MXGP, Tony Cairoli a Riola Sardo

MXGP, Tony Cairoli paura e zero punti: “Non sentivo braccia e gambe”