Tim Gajser MXGP

MXGP, Tim Gajser: “L’incidente di Loket ha condizionato il Mondiale”

Tim Gajser non si è riconfermato campione MXGP e ha chiuso 3° in classifica finale 2021. A Loket ha perso un bottino punti decisivo per il titolo.

1 dicembre 2021 - 13:33

Il 25enne sloveno Tim Gajser non ha centrato il titolo MXGP chiudendo al terzo posto. Quattro volte campione del mondo, ha mancato il tris consecutivo dopo i successi del 2019 e 2020, cedendo il trono del Motocross a Jeffrey Herlings. Una sfida tiratissima fino all’ultimo round di Mantova, quando ancora tutto era in bilico e una caduta poteva compromettere l’intera stagione. Sulla pista lombarda ha già provato la nuova Honda per il 2022, adesso si gode una pausa in Croazia per ricaricare mente e corpo.

Il Mondiale MXGP si è chiuso con un autentico tour de force, con otto gare in sei settimane. “Non sono riuscito a diventare campione del mondo, quindi non sono riuscito a raggiungere il mio obiettivo. Ma ci sono stati molti bei momenti. È stato difficile arrivare così vicino e non farcela. Ma sarà una motivazione per il prossimo anno e cercherò di continuare a migliorare sui piccoli dettagli“. A condizionare la stagione di Tim Gajser è stato l’incidente di Loket, quando la leva della frizione è rimasta bloccata nel paramano. “Niente di grave, ma quando il campionato si riduce a un piccolo numero di punti, sono queste piccole cose a fare la differenza“.

Il calendario MXGP 2022 prevede il ritorno in pista a febbraio, quindi ci sarà poco tempo per riposarsi. Ancora non è chiaro se le gare verranno nuovamente spalmate in due giorni. Opzione maggiormente gradita dal campione sloveno. “Ci consente di mettere a posto le cose sulla moto e di cambiarle prima delle gare. So che molti piloti vogliono il formato di un giorno, ma poi usano anche piste in zona il sabato perché vogliono avere tutto perfetto per il giorno della gara“. Qualunque sarà la scelta le condizioni saranno identiche per tutti e Tim Gajser ha un solo obiettivo: “Diventare campione del mondo. È quello che ogni pilota desidera e soprattutto io“.

Che favola Marco Simoncelli! “58” racconto illustrato in vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

lapucci mxgp

MXGP: che guaio per Nicholas Lapucci, infortunato in allenamento

herlings mxgp

MXGP, Jeffrey Herlings coglie l’occasione: correrà col numero 1!

Marco Celotto Motocross

Tragedia nel Motocross: Marco Celotto muore in allenamento