Tony Cairoli, MXGP

MXGP Russia: Tony Cairoli, riparte la caccia al decimo titolo Mondiale

Ad Orlyonok scatta il mondiale MXGP. Tony Cairoli, 35 anni, proverà a far vacillare il trono di Tim Gajser

12 giugno 2021 - 7:41

Tony Cairoli ha 35 anni, un’età avanzatissima in un uno sport fisicamente logorante come la MXGP. Ma è ancora là dentro pronto a combattere per emozionare i suoi tantissimi tifosi. Domenica 13 giugno sul tracciato riparte il mondiale sul tracciato di Orlyonok, in Russia: TC222 ha davanti 19 GP per provare a scrivere altre pagine della sua leggendaria carriera.

Tony Cairoli, monumento del motocross 

Nove titoli iridati e 92 vittorie conquistate in 261 GP disputati: queste sono le cifre stellari del nostro meraviglioso campione. In Russia il siciliano  la sua diciottesima stagione iridata con l’obiettivo di conquistare il decimo titolo, impresa riuscita solo a Stefan Everts. Tony si è preparato bene, domenica scorsa nell’Italiano Prestige ha vinto gara 1, rinunciando a gara 2 per un piccolo ma fastidioso taglio sul palmo della mano che in questi giorni non ha sollecitato. Rispetto al 2020, si prevedono meno fastidi al ginocchio sinistro grazie all’intervento di pulizia effettuato a dicembre.

Gli avversari: tanti e agguerriti

Dono Tim Gajser (Honda), campione del Mondo in carica, Jeffrey Herlings (Ktm), iridato 2018 velocissimo, ma spesso colpito da infortuni, Jeremy Seewer (Yamaha), vice campione 2021 sempre molto concreto e Jorge Prado, compagno di squadra di Cairoli. Tre dei 19 GP in programma si correranno in Italia: 4 luglio a Maggiora, Novara, 19 settembre a Riola Sardo, Oristano, e 31 ottobre a Pietramurata, Trento. Nel nostro Paese quest’anno si corre anche Trofeo delle Nazioni il 26 settembre a Mantova.

La MXGP in TV e sul web 

Come l’anno scorso il programma MXGP è concentrato nella sola giornata di domenica, con prove, qualifiche e le due gare in poche ore. Per il fuso orario le due manche di Orlyonok scatteranno alle 12 e alle 15, ora italiana. Qui tutta la programmazione tv e streaming.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” Bestseller su Amazon Libri

Foto: Instagram

1 commento

FRA 1988
11:33, 12 giugno 2021

Facendo un breve parallelismo di carriere Everts vince il
suo decimo titolo con irrisoria facilità( era il 2006).
Il pilota Belga vince 15 gp su 16 contro Stijbos,Steve Ramos e DeDyker che vanno rispettati ma non sono lontanamente paragonabili agli Herlings o Gasjer.
Questo per sottolineare il grande livello della MXGP attuale.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Jeffrey Herlings KTM MXGP

MXGP: Jeffrey Herlings assente a Loket, la spalla ferma l’asso KTM

Tony Cairoli

MXGP, il manager di Tony Cairoli: “Senza stress vinciamo, futuro sulle auto”

mitch evans mxgp

MXGP, Mitch Evans sulla via del recupero. “Intanto tifo per Tim Gajser”