Tony Cairoli, MXGP, Motocross

MXGP Regno Unito: Tony Cairoli infinito, è il 93° trionfo Mondiale

Tony Cairoli, 35 anni, conquista il GP Regno Unito dominando gara 1 e finendo terzo la seconda sfida dietro Gajser e Febvre. Nella MX2 super Mattia Guadagnini

27 giugno 2021 - 17:47

Tony Cairoli è infinito! A 35 anni, un’età avanzatissima per una disciplina impegnativa e logorante come il Motocross, il fuoriclasse siciliano ha vinto il GP Regno Unito, seconda tappa del mondiale MXGP. E’ il trionfo numero 93 nello strepitoso palmares che comprende anche nove titoli Mondiali. Solo il belga Stefan Everts ha vinto di più nel fuoristrada, dieci titoli. Sul veloce tracciato di Matterley Basin Tony Cairoli ha dominato la prima manche (qui cronaca e video). Per conquistare il successo nel GP  gli è bastato finire al terzo posto gara 2. Al termine di uno spettacolare confronto diretto lo sloveno Tim Gajser (Honda) ha preceduto il francese Romain Febvre (Kawasaki).

Il fuoriclasse  in controllo

Nella prima sfida Cairoli aveva fatto il vuoto, prendendo le redini della corsa dopo poche curve. Nella seconda è partito di nuovo bene, ma sul fondo reso più infido da sferzate di pioggia ha trovato maggiore resistenza da parte dei più temibili avversari. Nella prima fase Tony è stato anche quinto per poi risalire al terzo posto, in coda a Tim Gajser, ufficiale Honda HRC iridato in carica, e Romain Febvre. Negli ultimi minuti ha preferito controllare la situazione, lasciando che gli altri due se la giocassero ai ferri corti fino al traguardo.

Cairoli risale la china

Gajser mantiene il primato nel Mondiale, con 93 punti. E’ incalzato dall’olandese Jeffrey Herlings, 78, e Romain Febvre 73. Tony Cairoli recupera la quarta posizione, con 65 punti. Sulla classifica del siciliano pesa come un macigno il ritiro in gara 2 nell’apertura di Orlyonok (Russia) per la banale scivolata mentre era secondo con sfortunato cedimento della leva frizione (qui il video). Con quei 22 punti andati in fumo Cairoli sarebbe ad un soffio dal primato in campionato.  Ma per adesso la cosa importante è averlo ritrovato al via di questa sua diciottesima stagione in perfetta forma: il “vecchietto” è ancora super veloce!

Mattia Guadagnini vince in MX2

La strepitosa giornata del motocross italiano è stata impreziosita dal successo di Mattia Guadagnini nella MX2, il mondiale riservato agli under 23. A soli 19 anni anni l’astro nascente di Bassano del Grappa firma il primo successo iridato con la KTM, piegando in gara 2 il francese Maxime Renaux, comunque vincitore del GP del Regno Unito in virtù del successo ottenuto nella prima manche. In quella circostanza Guadagnini era finito al quarto posto. Guadagnini sale al quarto posto in campionato con 66 punti; al comando c’è lo spagnolo Ruben Fernandez (Honda), 79 punti. Abbiamo finalmente scoperto un possibile erede di Tony Cairoli?

Fra due settimana si corre a Maggiora

La MXGP si accinge a sbarcare per la prima volta in Italia in questo 2021 sull’onda dell’entusiasmo per il ritrovato Tony Cairoli. Fra due settimane si torna a correre a Maggiora, storico impianto del nord Italia che per decenni è stata teatro di grandissime imprese dei campioni del motocross. Sarà un fine settimana da non perdere!

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” Bestseller su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

mxgp motocross sardegna

MXGP Sardegna, Cairoli-Guadagnini alla carica: gli orari TV/streaming

Antonio Cairoli KTM MXGP

Tony Cairoli, stop a fine 2021! Cala il sipario su una carriera MXGP stellare

Motocross, MXGP

Motocross: Cambia il calendario, i 5 GP finali si correranno in Italia