Antonio Cairoli

MXGP: Antonio Cairoli spalla lussata, Germania a forte rischio

La lussazione alla spalla destra di Antonio Cairoli potrebbe mettere in dubbio la presenza del 9 volte campione del mondo italiano per la gara in Germania

17 giugno 2019 - 7:43

E’ stato un week-end davvero complicato per Antonio Cairoli, quello corso in Lettonia sulla pista sabbiosa di Kegmus. E’ arrivato già in condizioni fisiche precarie, a causa di un problema alla schiena causato dalla caduta in Russia. Tony si è svegliato sabato mattina con febbre alta e parecchia debolezza fisica ma è riuscito a completare le due sessioni di prove e la gara di qualifica, conclusa in dodicesima posizione. Così ha conquistato  una discreta  posizione al cancello di partenza per le manche della domenica. Ottenuto un clamoroso  terzo posto nella prima manche (qui trovate il resoconto ) nonostante la febbre non fosse passata, Cairoli è incappato in una bruttissima caduta nelle prime fasi di gara della seconda manche (qui la sintesi TV del GP). E’ caduto  sulla spalla destra,  che è uscita nell’ impatto con la sabbia lettone (qui le immagini della caduta)

GLI ESAMI MEDICI 

I medici hanno ridotto la lussazione e Tony è stato in grado di tornare nel suo box; rientrerà a casa nella giornata di lunedi 17 giugno per altri controlli medici, prima di decidere se prendere parte o meno al prossimo evento della MXGP in Germania, domenica prossima 23 giugno. Il nove volte Campione del Mondo è attualmente secondo in classifica, a 33 punti da Tim Gajser, vincitore della gara.

SPERO DI ESSERCI IN GERMANIA

“Sabato ho avuto l’influenza e la febbre e il mio braccio destro, dopo l’incidente in Russia, non era forte come avrei voluto” ha detto Cairoli. “Nella prima manche o potuto lottare con i ragazzi per la prima posizione ma poi mi sono stancato un po’ e mi sono accontentato del terzo posto, il che è stato positivo per il campionato. Nella seconda manche ero quarto e cercavo di seguire [Arnaud] Tonus, quando ho avuto un brutto incidente e quando mi sono rialzato ho sentito che la spalla uscita. La mia speranza è di essere pronto almeno per schierarmi al via la prossima settimana in Germania. Non voglio affatto rinunciare e voglio esserci con tutto me stesso per il campionato.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Jeffrey Herlings

MXGP Svezia: Finalmente torna Jeffrey Herlings, la guida e le dirette web

Roan van de Moosdijk

EMX250 Roan van de Moosdijk: “USA? Prima voglio vincere in Europa”

Tim Gajser

MXGP: Tim Gajser sarà al via della Monster Energy Cup