Yamaha, Superbike

La Superbike lancia l’Europeo per piloti da 12 a 15 anni

Yamaha R3 bLU cRU FIM European Cup: otto gare nelle tappe europee della Superbike. Sarà gestita da JiR di Gianluca Montiron

23 ottobre 2019 - 7:16

Alla Superbike mancava una vera entry class, che permettesse di scoprire talenti in erba facendoli correre sulle stesse piste del Mondiale. A parità di condizioni tecniche e a costi ridotti. Adesso c’è: Yamaha R3 bLU cRU FIM European Cup partirà nel 2020 dalla collaborazione fra la marca di Iwata, FIM Europe e Dorna. La serie sarà gestita da JiR, la struttura di Gianluca Montiron, ex team manager (vincente) nel Motomondiale. Potranno partecipare piloti dai 12 ai 15 anni di età, tutti in sella a Yamaha YZF-R3.

IL PRIMO PASSO

Saranno ammessi 36 piloti, di tutte le nazionalità, quindi anche extraeuropei. Il calendario prevede la disputa di otto tappe nel Vecchio continente, sempre in concomitanza con il Mondiale Superbike. La Yamaha R3 bLU cRU FIM European Cup è stata ideata per rappresentare il primo passo degli aspiranti campioni, che in seguito avranno la possibilità di scalare i gradini delle serie iridate: WSSP300, Supersport e Superbike. La gara principale sarà programmata il sabato pomeriggio, in modo da permettere ai mini-piloti di presentarsi regolarmente a scuola il lunedi.

COSTI E PREMI 

L’iscrizione al campionato costerà 35.000€, completa di tutto: moto pronto gara, gomme Pirelli, assistenza tecnica, test, preparazione fisica. I piloti dovranno preoccuparsi sono di raggiungere il circuito, lì troveranno tutto quanto serve loro per scendere in pista e dimostrare quanto valgono. La serie sarà trasmessa in streaming, in tutto il mondo, senza costi. Premi: 10.000€ per il vincitore del campionato, 7.500€ al secondo, 5.000 € al terzo. Ogni vittoria di tappa varrà 500€. I primi tre classificati guadagneranno l’accesso al masterclass bLU cRU di Yamaha Motor Europe

LE ISCRIZIONI

Scadono il 28 febbraio. Per iscriversi basta registrarsi a questo link. Ulteriori informazioni sul campionato sono disponibili qui. 

QUELLO CHE MANCAVA

Alla Superbike mancava una vera entry class che facesse gareggiare ragazzi fin dai 12 anni di età” spiega Andrea Dosoli, responsabile del racing di Yamaha Europa. “Con questa serie abbiamo creato una piattaforma che permetterà ai piloti di tutto il Mondo di mettersi in mostra negli stessi week end della Superbike, di fronte ai campioni che proveranno ad emulare.” Anche per il promoter Dorna si tratta di un passo epocale. “Un marchio prestigioso come Yamaha collaborerà con noi per preparare la futura generazione di campioni Superbike” ha spiegato il capo dell’organizzazione, Gregorio Lavilla.Inoltre il programma dei nostri eventi europei diventerà ancora più ricco e interessante.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Leon Camier

Superbike Test Aragon, giorno 2: Scott Redding a tutta forza

Leon Camier

Superbike: Leon Camier allarme rientrato, la spalla è a posto

Superbike, Scott Redding

Superbike Aragon: Tempi alle 15:30 Redding davanti, Rea a casa