bassani motoxracing supersport

Supersport: Motoxracing riporta Axel Bassani nel Mondiale

Axel Bassani torna nel Mondiale Supersport, assieme all'esordiente team Motoxracing. Una nuova occasione per il giovane pilota veneto.

7 febbraio 2020 - 15:20

Debutto nel Mondiale Supersport per il Team Motoxracing, un ritorno invece per il suo pilota Axel Bassani. Si profila un binomio interessante per questo 2020, già visto quest’anno nel CIV Superbike e spostatosi a livello internazionale. La squadra di Sandro Carusi raddoppia, affiancando questo all’impegno in Supersport 300, fornendo una Yamaha YZF-R6 al giovane di Feltre.

Come detto, per il pilota veneto classe 1999 si tratta di un ritorno nel Mondiale Supersport. Nel 2016 infatti Axel Bassani ha preso parte a tutte le gare europee, trionfando nella European Supersport Cup grazie a tanti piazzamenti di rilievo. Una rinnovata sfida in un campionato in cui il livello si è alzato ulteriormente. Si comincia a fare sul serio a Jerez nel fine settimana del 27-29 marzo.

“Non vedo l’ora di scendere in pista per i primi test e di disputare il primo round di questa nuova stagione” ha dichiarato Axel Bassani. “Non ci siamo ancora dati degli obiettivi. Prima vogliamo vedere come va il debutto, ma sicuramente abbiamo il potenziale per fare molto bene. Il progetto mi sembra davvero buono e voglio ringraziare il team per questa opportunità.”

Parole di soddisfazione da parte di Sandro Carusi, Team manager Motoxracing. “Questo esordio rappresenta un’opportunità di crescita per il team e ci fa piacere dare una vera possibilità ad Axel, che secondo noi è uno dei migliori giovani in circolazione. Nel CIV Superbike non siamo riusciti ad esprimerci al massimo per vari motivi e questo ci stimola ancor di più a dare il massimo nel Mondiale. Puntiamo a riscattarci e a ben figurare.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

sykes superbike

Superbike: Tom Sykes, l’uomo d’oro sul mercato piloti 2021

van der mark bmw superbike

Superbike UFFICIALE BMW punta su Michael van der Mark nel 2021

Superbike, BMW

Superbike: Michael van der Mark, la strana scelta di BMW