Supersport Estoril

Supersport, Gara 1 Estoril: Odendaal tris inarrestabile, Oettl si inchina

Ancora colpi di scena in Supersport: Odendaal fa tris regolando Oettl, Cluzel invece beffa al fotofinish Aegerter per il podio. 6° De Rosa, 7° Bernardi

29 maggio 2021 - 17:38

All’Estoril in Supersport la musica non cambia. Steven Odendaal è inarrestabile e in Portogallo cala il tris regolando Philipp Oettl in una Gara 1 dove non sono ancora una volta mancati i colpi di scena e gli effetti spettacolari. Il pilota sudafricano del team Evan Bros probabilmente non partiva neanche questa volta con i favori del pronostico, ma ancora una volta è riuscito a gestire alla perfezione tutte le tornate di una gara dove Oettl ha assaporato il primo successo stagionale.

Tra i grandi favoriti della vigilia c’era anche il nostro Federico Caricasulo. Dopo una fantastica pole al mattino, l’italiano del team GMT94 è purtroppo incappato in una scivolata nelle battute iniziali della gara dopo una piccola battaglia con il compagno di squadra Jules Cluzel. La caduta di Caricasulo non ha comunque sgranato il gruppo, rimasto compatto fino alla fine con il rientro di Dominique Aegerter che era stato autore di una partenza non troppo fortunata.

Gruppo da 5 per la vittoria

I piloti in lotta per la vittoria e le posizioni da podio sono così stati Odendaal e Oettl appunto più Cluzel, Aegerter e Manuel Gonzalez. Lo spagnolo del team ParkinGO è scattato dalla 9° casella e si è da subito inserito nel gruppo di vertice, rimanendo in 5° posizione fino alla fine. Davanti a lui invece si sono consumati i duelli decisivi per vittoria e podio.

Odendaal ha cercato a tre giri dalla fine di mettersi davanti a tutti salvo subire il rientro di Oettl. Per il sudafricano è stato così decisivo l’ultimo passaggio: dopo avere sferrato l’attacco in curva 1, Steven si è involato verso il terzo successo stagionale facendo così bottino pieno. Alle sue spalle Cluzel è invece riuscito a beffare Aegerter sul finale in fotofinish conquistando così il secondo podio del campionato.

La rimonta di Tuuli dalla pit-lane

Manuel Gonzalez come detto ha chiuso in 5° posizione a pochi decimi dal podio continuando a mostrare i progressi nel suo primo anno con la Yamaha R6 con Raffaele De Rosa dietro. L’italiano del team Orelac Racing VerdNatura è la 2° Kawasaki all’appello: a un certo punto della gara sembrava avere il ritmo per recuperare sul gruppo di testa, ma alla fine si è dovuto accontentare della 6° piazza.

Continua anche la crescita di Luca Bernardi: l’alfiere del team CM è 7° dopo la bandiera a scacchi precedendo Soomer, Krummenacher e Bergman. Tuuli finalizza la rimonta dalla pit lane e taglia il traguardo in 11° posizione appena davanti Caricasulo. Federico dopo la caduta riesce a rientrare in pista e conquistare quattro punti. Ultimi piloti a punti Alcoba, Frossard e Pizzoli (penalizzato di una posizione), che precede Fabrizio e Taccini. 21° Montella, caduta invece per Manfredi e ritiro per Federico Fuligni. L’appuntamento adesso è a domani con Gara 2 a partire dalle 13:30.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Iker Lecuona

MotoGP, Iker Lecuona critica KTM: “Non è corretto”

yamaha replica superbike toprak

Superbike, ecco la replica della Yamaha R1 mondiale con Razgatlioglu

Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea: il vero motivo della crisi Kawasaki