locatelli evan bros supersport

Supersport, Evan Bros: “Combinazione magica tra Locatelli ed il team”

Fabio Evangelista commenta un 2020 trionfale per Evan Bros ed Andrea Locatelli. E ricorda le parole di Dosoli: "Me l'aveva detto che con questo pilota e questo team potevamo vincere subito..."

2 dicembre 2020 - 16:12

Il team Evan Bros ed Andrea Locatelli si lasciano alle spalle una stagione stellare in Supersport. La squadra di Fabio Evangelista ha conquistato il secondo titolo in carriera grazie al pilota lombardo, in arrivo dalla Moto2 ed in grado di imporre un dominio difficilmente immaginabile. Un’annata in cui tutto è andato bene, grazie anche all’ottimo rapporto instaurato tra il team, il pilota e la sua moto. L’anno prossimo ‘Loca’ affronta la sfida Superbike, mentre Evan Bros cercherà il terzo titolo di categoria.

“Quando abbiamo cominciato in Australia non avremmo mai pensato di vincere così” ha ammesso Fabio Evangelista ai microfoni di worldsbk.com. È da Phillip Island invece che scatta la cavalcata trionfale verso il titolo, anche se allora era troppo presto per pensarci. “Gara dopo gara però abbiamo capito che stava succedendo qualcosa: una combinazione magica tra pilota, team, moto, tutto.” Ricorda poi le ‘profetiche’ parole di Andrea Dosoli, Road Racing Manager di Yamaha Motor Europe: “Mi aveva detto che con questo pilota e questo team potevo vincere già nel primo anno insieme.”

Detto, fatto: ecco la corona iridata in questo particolare 2020. “Non tutti i piloti che arrivano dalla Moto2 riescono ad essere così competitivi” ha sottolineato Evangelista, rimarcando anche che “Andrea è arrivato in questa categoria senza nessuna garanzia. Ma è un vero professionista: da quando si alza al mattino lavora molto sul suo corpo, sulla sua dieta e sul suo allenamento.” L’anno prossimo lascia Evan Bros per il team factory Yamaha in Superbike. “Siamo fieri della scelta di Yamaha. Siamo sicuri che farà un ottimo lavoro.”

La struttura di Fabio Evangelista invece si sta preparando per un’altra stagione da protagonisti in Supersport. Ingaggiato il pilota sudafricano Steven Odendaal, anche lui arrivato l’anno scorso dalla Moto2 e quindi pronto per la seconda stagione nella categoria. L’obiettivo della squadra sarebbe la terza corona consecutiva in WorldSSP, dopo Krummenacher (2019) e Locatelli (2020). “Puntiamo al terzo titolo, ma certo non sarà facile” ha concluso Evangelista.

1 commento

fzanellat_12215005
16:54, 2 dicembre 2020

Tanti piloti fatto bene in Supersport o in British Sbk ma
farlo in Sbk ha un altro valore.
Locatelli avrà a che fare con piloti di maggior talento
e deve crescere per poter far bene.
L’Italia non raggiunge grandi traguardi dai tempi di
Biaggi( 2012).
Caricasulo pareva essere bravo, ma ha deluso i vertici
Yamaha. Spero che Locatelli sia un protagonista e
non un flop.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Scott Redding

Scott Redding: “Non ho mai avuto una MotoGP vincente”

ana carrasco

Ana Carrasco, tolte le placche alla schiena. “Tra un mese di nuovo in moto”

Superbike, Ducati

Ducati a quattro punte in Superbike, sarà un vantaggio o il disastro?