locatelli supersport

Supersport: Andrea Locatelli, la festa iridata può scattare a Barcellona

Andrea Locatelli può chiudere i conti a Barcellona: diventerebbe il primo italiano a vincere il Mondiale Supersport. "Vogliamo rendere questo weekend il più dolce possibile."

17 settembre 2020 - 20:00

Mondiale Supersport di scena questo fine settimana Barcellona, tracciato sul quale si possono già chiudere i giochi. Andrea Locatelli infatti potrebbe lasciare la pista catalana con l’iride in tasca. Sarebbe il coronamento di una stagione da record: diventerebbe il primo pilota italiano a vincere questo campionato, che si assegna dal 1999 (prima era la Coppa del Mondo Supersport). Gli basterebbe chiudere Gara 2 con un vantaggio di 100 punti sul secondo classificato. Ora ne vanta 79 su Jules Cluzel, ma il francese è KO. Lucas Mahias, 3° a -106, è l’unico che potrebbe rovinare la festa all’italiano.

Il lombardo però è lanciatissimo verso la sua prima affermazione a livello mondiale, forte finora di 9 vittorie in altrettante gare disputate. Un dominio assoluto per l’alfiere Evan Bros, che ha a referto anche miglior crono in tutte le libere, tutte le pole position ed in aggiunta anche i record delle piste. Era difficile fare meglio in quella che è la sua stagione d’esordio nel Mondiale Supersport. Questo fine settimana poi si corre al Montmeló, pista che ‘Loca’ già conosce molto bene per i trascorsi in Moto3 e Moto2, con un 11° posto come miglior risultato.

“È il terz’ultimo round della stagione, ma possiamo già raggiungere l’obiettivo finale” ha sottolineato Andrea Locatelli alla vigilia delle prime prove libere sul circuito catalano. “Barcellona è una pista che mi piace e che conosco bene, quindi posso partire da una buona base. Per il team invece questo tracciato è una novità, ma sono sicuro che grazie al loro solito ottimo lavoro di squadra riusciremo ad essere competitivi sin da subito. Sono fiducioso e carico, vogliamo ottenere il massimo e rendere questo weekend il più dolce possibile.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Alvaro Bautista

Superbike, Alvaro Bautista esagerato “La Honda era impossibile da guidare”

Ducati, Panigale V2

Ducati, prove di futuro con Panigale V2 955 e Randy Krummenacher

Superbike, Jonas Folger

Superbike, BMW raddoppia con Jonas Folger e il team MGM?