locatelli supersport

Supersport: Andrea Locatelli cala il tris, chi lo ferma più?

Andrea Locatelli trionfa in tutte e tre le gare Supersport finora disputate. Un esordio stellare, ma il pilota predica calma: "Non dobbiamo permetterci distrazioni."

2 agosto 2020 - 19:40

Dopo lo strepitoso esordio a Phillip Island, Andrea Locatelli si conferma anche a Jerez. Le temperature torride e le conseguenti condizioni difficili non fermano l’alfiere Evan Bros, che letteralmente domina anche sul tracciato andaluso. Pole position, vittoria in Gara 1, replica in Gara2: il rookie lascia la pista spagnola a punteggio pieno, con 15 lunghezze di vantaggio sul secondo classificato. Siamo appena all’inizio di questa complessa stagione 2020, ma per pilota e team è lecito continuare a sognare.

La lunga pausa forzata non sembra aver scalfito la ritrovata sicurezza del pilota lombardo. Le gare-test nel CIV di categoria poi gli erano servite molto come tappe di avvicinamento alla ripartenza. Arriviamo infine a Jerez, dove conquista la sua seconda pole position nel Mondiale Supersport. Gara 1 è un dominio fin da via, con l’ottima partenza dalla prima casella ed un ritmo difficile da sostenere per i suoi rivali. Stesso discorso in Gara 2, con una bella doppietta per ‘Loca’, che lascia la pista andalusa con massimo risultato possibile.

“È stato un weekend fantastico!” ha dichiarato a competizione conclusa. “Ieri abbiamo vinto ed oggi ci siamo riconfermati. Sono riuscito a guadagnare terreno già nei primi giri, ma in seguito ho cercato di concentrato per evitare di incappare in errori. Anche oggi le condizioni erano davvero difficili.” Come detto, un clima rovente non ha concesso tregua in questo fine settimana a Jerez de la Frontera. Ma come detto questo non è stato un problema per Locatelli, letteralmente inarrestabile.

“Tre vittorie in tre gare sono davvero un risultato incredibile” ha ammesso l’alfiere Evan Bros, ricordiamo team campione in carica nella categoria. Il pilota italiano però predica prudenza. “Gli avversari sono vicini e non possiamo permetterci distrazioni” ha sottolineato. “Dobbiamo continuare a lavorare nel modo giusto, come fatto finora. Il team mi ha preparato una moto davvero ottima. Siamo un gruppo unito e non vediamo l’ora di vivere altre giornate come questa.” Appuntamento tra soli sette giorni a Portimão per il terzo round stagionale.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea: “Capisco bene la moto, mi parla”

Superbike, Jonathan Rea ad Aragon

Superbike, Test Aragon day-1: Jonathan Rea leader, 3° Scott Redding

Superbike: Cancellata la tappa argentina, si torna a San Juan nel 2021